Boom richieste mutui e prezzi case usate: importi medi, perché sono aumentati

A ottobre sono aumentate le richieste di mutui da parte delle famiglie mentre i prezzi degli immobili usati sono saliti.

di , pubblicato il
A ottobre sono aumentate le richieste di mutui da parte delle famiglie mentre i prezzi degli immobili usati sono saliti.

Sempre più italiani chiedono il mutuo. I dati parlano chiaro: soltanto nel mese di ottobre si è registrato un aumento del 18%. In linea generale nel 2019 le richieste di mutui e surroghe hanno subito una grossa impennata rispetto al passato.

133.074 euro l’importo medio

A fare chiarezza sono arrivati i dati del Barometro Crif che hanno appunto segnalato l’aumento sottolineando la positività per il mercato: “dopo tre trimestri improntati alla prudenza, con una dinamica complessiva influenzata dal recupero dei nuovi mutui ma, soprattutto, dalla ripresa delle surroghe stimolate da tassi applicati che negli ultimi mesi hanno toccato i nuovi minimi”.

A dichiararlo il direttore marketing di Crif Maurizio Liuti a Idealista.it.

Ad aumentare anche gli importi richiesti che, sempre ad ottobre, sono stati di 133.600 euro, quindi il +4,2% rispetto al 2018. Il dato sorprende in quanto solo nel 2012 si era registrato per l’ultima volta uno simile (133.074 euro).

In sostanza, il mercato è in ripresa e lo si nota primo dal numero di compravendite in crescita rispetto al passato. La richiesta di mutui da parte delle famiglie è cresciuta al 60% contro il 40% del periodo di crisi. A dare manforte alla richiesta, ha sottolineato ancora Maurizio Liuti, sono i tassi bassi che permettono alle famiglie di pagare una rata certamente abbordabile e scegliere durate anche di più di 20 anni.

Leggero aumento prezzi case usate

Sul fronte prezzi, invece, si è registrato un aumento dei prezzi delle case usate in particolare al Centro-Nord. Come fa notare Idealista, in linea di massima, il prezzo medio di vendita resta a 1.713 euro al metro quadro. Le svalutazioni maggiori sono state registrate in Umbria, Friuli-Venezia Giulia, Liguria e Piemonte mentre le migliori performance sono state segnalate in Campania, Marche e Lombardia. Liguria, Valle d’Aosta e Trentino Alto Adige sono le regioni con i prezzi più alti: 2.473 euro/m2 per la Liguria, Valle d’Aosta, 2.465 euro/m2, e Trentino Alto Adige 2.343 euro/m2. Al contrario Calabria, Sicilia e Molise sono le regioni che hanno registrato i prezzi più bassi. A livello provinciale le più care sono Bolzano, Savona e Firenze mentre le meno care Biella, Caltanissetta e Isernia.

Leggi anche: Mutuo 100% casa all’asta: ecco come si ottiene

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: ,
  • stefano ha detto:

    a Milano in centro con 130mila euro si fa fatica ad acquistare un box di mq 20

  • >