Bonus diesel: il gasolio costerà come la benzina? Ecco perché e il piano del governo

Il Governo vuole incentivare l'acquisto di auto ibrido elettrico: il gasolio costerà come la benzina?

di Chiara Lanari, pubblicato il
Il Governo vuole incentivare l'acquisto di auto ibrido elettrico: il gasolio costerà come la benzina?

Nei giorni precedenti si è parlato diffusamente del caro benzina. Abbiamo approfondito il tema relativo al costo dei 2 euro infranto in alcuni distributori lungo l’autostrada del Brennero, a pochi chilometri dal confine con l’Austria, con le relative polemiche e accuse rivolte al Paese austriaco, reo secondo alcuni di fare dumping, vale a dire diminuire appositamente il prezzo alla pompa del carburante per mettere in difficoltà il rivale e conquistare ulteriori fette di mercato (Prezzo carburanti: al Brennero la benzina costa 2 euro al litro). Adesso, però, più che la benzina a preoccupare dovrebbe essere il costo del diesel.

Il bonus diesel

Dovremmo porre tra virgolette tale bonus, dal momento che non si tratta di un incentivo per l’acquisto di automobili alimentate a gasolio, bensì a disincentivare il loro acquisto, per favorire il lancio del mercato ibrido-elettrico, che è un po’ il sogno neanche tanto nascosto del Ceo di Tesla, l’azienda statunitense che si pone come elemento rivoluzionario all’interno del parco auto, tanto quanto la creatività del suo fondatore, Elon Musk. Non è più utopia credere alla possibilità di cancellazione dello sconto di cui il diesel aveva goduto fino ad oggi, andando a costare dunque meno rispetto alla benzina. Il peccato originale risale allo scandalo diesel che coinvolse il gruppo Volkswagen non molto tempo fa.

Nuovi incentivi auto governo M5S-Lega: chi inquina paga, il programma green del nuovo esecutivo

Le aziende dichiarano guerra al diesel

A seguire, le prese di posizione delle singole aziende automobilistiche e dei singoli Stati, che hanno dichiarato guerra al diesel. In Italia, in particolare nei grandi centri, sono numerosi ogni anno i blocchi al traffico che interessano sia le vetture a benzina che quelle diesel per un tot di giorni, a causa del troppo inquinamento dell’aria. Dalla cancellazione del cosiddetto bonus diesel, il governo non soltanto potrebbe ricevere 5 miliardi di euro in un anno ma andrebbe anche a porre il primo mattone per gli incentivi dedicati all’acquisto delle auto ibrido/elettriche, su cui verrebbe applicato uno sconto importante dietro la rottamazione di un veicolo diesel.

Leggi anche: Milano dichiara guerra ai diesel: ecco chi non potrà più circolare e da quando

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Economia Europa, Economia Italia, Petrolio, Politica, Politica italiana

I commenti sono chiusi.