Bologna: al referendum vince il no ai finanziamenti per le scuola private

A Bologna vince la linea per sospendere il finanziamento alle scuole private, ma l'affluenza risulta bassa.

di , pubblicato il
A Bologna vince la linea per sospendere il finanziamento alle scuole private, ma l'affluenza risulta bassa.

A Bologna si sceglie di abolire il finanziamento pubblico agli asili privati. Non bisognava mettere croci a scelta tra SI e NO, bensì scegliere tra due opzioni, A e B. L’opzione A per sospendere i contributi statali agli asili privati, l’opzione B per mantenerli. A favore della A Stefano Rodotà, Gino Strada, Nicki Vendola, Dario Fo; a favore della B Matteo Renzi, il ministro dell’istruzione, Guglielmo Epifani, Il Cardinale Bagnasco. Si è ricreata nel piccolo la divisione interna che sta spaccando il Pd a livello nazionale, che ha spinto all’alleanza col Pdl e centristi, mentre Sel condivide obiettivi col Movimento 5 Stelle. Ha vinto chi ha scelto di sospenderli, ben il 59% dei votanti, mentre tutto il PD, il sindaco di Bologna Merola e parte del centrodestra erano propensi a mantenerli. Ha votato il 28,7% degli aventi diritto, 86 persone soltanto. La bassa affluenza fa esultare gli sconfitti che affermano che non può essere una minoranza a decidere, e considerano il referendum bocciato nei fatti. Le reazioni portano a pensare che nonostante il risultato della consultazione popolare difficilmente cambieranno le cose.

Argomenti: