Bolletta della luce costa sempre di più: quanto è aumentata in 6 anni

Continua il caos generato dalle bollette della luce non pagate dai morosi, intanto in 6 anni gli aumenti sono stati vistosi.

di Chiara Lanari, pubblicato il
Continua il caos generato dalle bollette della luce non pagate dai morosi, intanto in 6 anni gli aumenti sono stati vistosi.

Il caos della bolletta della luce generato in questi ultimi giorni sembra non avere fine. E ora viene da riflettere su quanto effettivamente è aumentata la bolletta negli ultimi anni. Dopo la notizia sulle fatture non pagate dai morosi che dovranno essere a nostro carico, ossia dei paganti, e la tassa occulta degli oneri di sistema, l’attesa è tutta per la cifra esatta generata dal buco dei morosi che determinerà quel balzello aggiuntivo che ci toccherà pagare in bolletta. Ma di quanto è aumentata, negli ultimi anni, la fattura dell’energia?

Gli aumenti della bolletta della luce dal 2012

Soltanto dal 2012 è stato registrato un aumento del 14% pari a 68 euro. Secondo il Codacons questi aumenti sono proprio relativi a quei costi fissi di cui vi abbiamo già parlato in un recente articolo ( Bollette della luce: la “burla” delle tasse nascoste, ecco chi sono i morosi) insomma tutti quegli oneri di sistema come smantellamento delle centrali nucleari, le agevolazioni per le fonti rinnovabili che hanno impattato del 19% sulle nostre bollette. Nello specifico, secondo il Codacons, in ogni bolletta andiamo a pagare il 32% di tasse e oneri e il 14,5% di servizi di rete. Tra i vari balzelli, ricordiamo, c’è anche il Canone Rai che ormai dal 2016 viene pagato in bolletta ma di fatto non ha nulla a che vedere con il servizio di energia elettrica. Insomma, tra Canone Rai, oneri di sistema e tariffe sempre più care, sempre secondo il Codacons, il costo medio annuo di una bolletta è passato da 467 euro nel 2012 a 535 euro nel 2018, quindi si torna a quei 68 euro aggiuntivi in soli 6 anni. Inutile fare raffronti con gli altri rincari di bollette e tariffe telefoniche.

A dover chiarire una volta per tutte la questione bollette dei morosi è l’Autorità per l’Energia che ora dovrà al più presto comunicare l’esatto importo degli aumenti, mentre per adesso si parla genericamente di pochi spiccioli ma il Codacons vuole chiarezza e ha già promesso un ricorso al Tar della Lombardia contro la delibera dell’Arera “anche per forti rincari subiti dai cittadini negli ultimi anni”.

Leggi anche: Bollette della luce non pagate: saremo noi a sborsare per i morosi

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Crisi economica Italia, Economia Italia

I commenti sono chiusi.