Bnl, i pensionati quota 100 e opzione donna sostituiti dai robot: la rivoluzione della banca

Robot, artificial intelligence e machine learning, la rivoluzione di Bnl che vuole intraprendere un percorso di digitalizzazione.

di , pubblicato il
Robot, artificial intelligence e machine learning, la rivoluzione di Bnl che vuole intraprendere un percorso di digitalizzazione.

Di recente, il ministro dell’Interno e vicepremier Matteo Salvini ha ribadito che la misura quota 100 avrebbe favorito l’assunzioni di nuovi lavoratori. Non sembra essere dello stesso avviso la Bnl (Banca Nazionale del Lavoro), che a sorpresa ha annunciato un nuovo piano di riorganizzazione del proprio personale, avviando un formale confronto con le sigle sindacali.

Nella lettera inviata ai sindacati e all’Abi (Associazione bancaria italiana), l’amministratore delegato di Bnl Andrea Munari cita sia quota 100 che opzione donna all’interno di un quadro di opportunità per migliorare la capacità di sviluppo reddituale della Banca Nazionale del Lavoro.

Quota 100 e opzione donna per fare posto ai robot

Il percorso di digitalizzazione intrapreso da Bnl e manifestato a chiare lettere dall’ad Andrea Munari ai sindacati e all’Associazione bancaria italiana stride con le promesse del governo circa le assunzioni di giovani lavoratori grazie all’introduzione del nuovo strumento previdenziale quota 100. Come accennato nel paragrafo introduttivo, il cavallo di battaglia della Lega Nord viene percepito da Munari da una parte come una sfida e dall’altra come un’opportunità. Non a caso, l’amministratore delegato dell’istituto bancario appartenente al gruppo Bnp Paribas cita l’incertezza in relazione al ritorno della recessione e agli effetti non ancora verificati delle misure adottate nell’ultima Legge di Stabilità per il 2019 dal governo Movimento 5 Stelle-Lega Nord.

600 addetti idonei all’uscita con quota 100 e opzione donna

Sono circa 600 i lavoratori della Bnl idonei all’uscita con quota 100 e opzione donna fin dal 2019, mediante l’utilizzo di un piano di esodi volontari descritto da Munari nella sua lettera alle sigle sindacali. Nel piano dell’amministratore delegato viene poi citata la chiusura di 30 sportelli in tutto il territorio nazionale, a seguito della fusione nella capogruppo di Bnl Finance, con la costituzione di “una nuova piattaforma degli organici – spiega Munari – corrispondente alla necessità del business”. Il virgolettato è ripreso dall’approfondimento del Corriere della Sera a cura della redazione economica e pubblicato nella sezione Economia.

Robot, artificial intelligence e machine learning

La lettera dell’amministratore delegato di Banca Nazionale del Lavoro prosegue con la definizione della nuova piattaforma degli organici citata in precedenza.

I concetti chiave sono artificial intelligence, machine learning e robot. L’obiettivo dichiarato è di “automatizzare processi non ripetitivi” e ottenere una “migliore customer experience”.

Leggi anche: Mercato del lavoro: Italia ultima per la produttività, quale sarà il ruolo dei robot

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: ,
>