Black Friday e Cyber Monday: altro che affare, ecco perché si rischia di spendere di più

Secondo un'indagine non sempre fare acquisti durante il Black Friday e Cyber Monday conviene davvero, addirittura, in certi casi, i prezzi sono anche aumentati.

di , pubblicato il
Secondo un'indagine non sempre fare acquisti durante il Black Friday e Cyber Monday conviene davvero, addirittura, in certi casi, i prezzi sono anche aumentati.

Il conto alla rovescia per il Black Friday e il Cyber Monday è ormai giunto al termine. Da oggi, 29 novembre, e fino a lunedì 2 dicembre negozi fisici ed e-commerce saranno alle prese con gli sconti più attesi dell’anno. Già dall’inizio di questa settimana, in realtà, la maggior parte dei rivenditori come Amazon e molti altri, hanno già iniziato a proporre le varie offerte sui prodotti.

Conviene davvero acquistare?

Il fenomeno è ormai in crescita anche in Italia, dove il venerdì nero dello shopping è diventato il momento in cui una grossa percentuale acquista regali di Natale o oggetti del desiderio pensando di fare affari. Il fenomeno è talmente importante che persino i saldi invernali di gennaio partono in sordina proprio perché la maggior parte dei compratori ha fatto incetta di shopping a fine novembre. Secondo una ricerca di Pagomeno.it però spesso la frenesia dell’acquisto non fa ragionare bene e non si valutano i veri vantaggi di ciò che si compra. 

L’indagine si è basata sull’andamento dei prezzi dello scorso anno e il risultato è che non sempre conviene fare acquisti durante queste intense giornate di shopping scontato. Dal report è emerso che i prezzi di certi prodotti sono scesi mediamente solo dello 0,95% rispetto alle due settimane precedenti e in alcuni casi, soprattutto in riferimento ai prodotti dell’elettronica, ci sono stati anche rincari. Come scrive Wired, infatti, che ha riportato le parole di Lucio Nataloni, direttore generale di Pagomeno Italia, “Monitorando quotidianamente l’andamento dei prezzi dei prodotti più richiesti, abbiamo rilevato che in media la percentuale di sconto nel giorno del Black Friday non è così alta, o comunque non in linea con la percezione di risparmiare che hanno i consumatori”.

Prodotti che addirittura costano di più

Tra i prodotti dove la percentuale di sconto risulta più bassa ci sono i notebook,  con lo 0,30%, e addirittura prezzi rialzati. Non va meglio neppure alla categoria degli smartphone, dove lo sconto medio è stato dell’1,07% e nel 19,7% dei casi il costo è risultato essere anche più alto rispetto alle settimane precedenti. Tra i prodotti dove invece il risparmio può essere concreto troviamo televisori e forni a microonde.

In sostanza, l’unico modo per constatare se l’affare conviene davvero è monitorare nel tempo l’oggetto del desiderio confrontandoli su siti come it.camelcamelcamel.com o simili. 

Leggi anche: Black Friday e il boom dei resi: gli allarmanti dati sui veri costi

Black Friday 2019: che cosa acquisteranno gli italiani? Ecco i prodotti che andranno a ruba

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: ,
>