Bersani pronto a dimettersi: Renzi impaziente

Il Pd chiuso di fronte a coalizioni inaccettabili o all’ipotesi di nuove elezioni

di Alessandra De Angelis, pubblicato il
Il Pd chiuso di fronte a coalizioni inaccettabili o  all’ipotesi di nuove elezioni

Pier Luigi Bersani potrebbe essere pronto a dare le dimissioni: la voce di un passo indietro del leader del Pd sta facendo il giro del web e senza dubbio non avrà lasciato indifferenti i renziani. Tutto è cominciato in seguito al messaggio dall’interno del partito: il Pd ha ribadito l’impossibilità di coalizioni con il Pdl a fronte di condizioni inaccettabili ma si è reso comunque disponibile per un’ampia intesa nell’interesse comune alla nomina del nuovo Presidente della Repubblica.

Nuove elezioni: per il Pd non sono la soluzione

il problema non puo’ essere risolto andando a nuove elezioni“. Lo sforzo deve essere per formare un governo. Certo la strada delle intese è tutta in salita. Nessuno, ha spiegato “corre dietro ai grillini” ma dal Movimento 5 Stelle è giunto un chiaro messaggio di ” disimpegno conclamato” mentre ci si sarebbe aspettata “una sensibilità in piu'”. Quanto alle altre forze politiche precisa “un governissimo con Pdl e Scelta civica sarebbe una risposta sbagliata”.

Possibili dimissioni?

Sulla scelta di Giorgio Napolitano di nominare 10 saggi Bersani specifica ai suoi “il che non vuol dire che vado al mare… io ci sono. Non intendo essere un ostacolo ma ci sono”. La scelta del nuovo Presidente della Repubblica da questo punto di vista diventa fondamentale. Ma il non voler essere un ostacolo potrebbe anche implicare una presa di coscienza: la lotta di Bersani e i suoi sforzi di mediazione non devono guardare solo all’esterno ma anche all’interno del Pd. “Se Bersani serve per aiutare questa strada, Bersani c’è. Se fosse un ostacolo, Bersani è a disposizione. Prima di tutto c’è l’Italia“, ha detto. Sostegno all’attuale leader del Pd è arrivato, oltre che dell’alleato Nichi Vendola, anche da Davide Zoggia e Nico Stumpo. Matteo Richetti, deputato renziano, incalza  “serve un cambio di passo, magari presentando un unico articolo di legge con cui si dimezza il numero dei parlamentari o si cambia la legge elettorale   

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Politica