Bankitalia: Uif, più di 100.000 segnalazioni nel 2016

Sono in aumento i controlli dell’Unità di informazione Finanziaria per combattare riciclaggio ed evasione

di Mirco Galbusera, pubblicato il
Sono in aumento i controlli dell’Unità di informazione Finanziaria per combattare riciclaggio ed evasione

Aumentano le segnalazioni al Uif (Unità di informazione Finanziaria) presso la Banca d’italia. L’organo di controllo, istituito 10 anni fa, si occupa di vagliare tutte le operazioni finanziarie sospette comunicate dagli intermediari italiani e di combattere fenomeni di antiriciclaggio.

 

Negli anni c’e’ stato “un trend di eccezionale crescita del flusso di segnalazioni che, nel 2016, ha raggiunto 101.065 unità, livello oltre otto volte superiore a quello che si registrava alla costituzione della Uif“. E’ quanto emerge dal Rapporto annuale dell’Unità di informazione finanziaria di Bankitalia per l’Italia nel 2016.

 

Cresce il numero di controllo dell’Uif

 

Nel 2008, primo anno di attività della Uif, solo il 20% delle anomalie veniva inviato entro 30 giorni dall’esecuzione dell’operazione sospetta; la quota, già salita nel 2013 fino al 35%, si è attestata nel 2016 al 43, mentre nel corrente anno è pari a circa il 48%. L’accresciuta capacità dei soggetti obbligati di rilevare e segnalare tempestivamente le anomalie ha agevolato anche l’adozione di provvedimenti di sospensione delle operazioni non ancora eseguite, premessa per interventi di sequestro dei fondi illeciti da parte dell’Autorità giudiziaria.

 

Sette segnalazioni su dieci sono fondate

 

Analoghi miglioramenti si riscontrano sul fronte della effettiva rilevanza criminale delle operazioni individuate dai segnalanti. Il sistema di segnalazione delle operazioni sospette si è rivelato sempre più capace di fornire informazioni finanziarie utili per aprire nuovi scenari d’indagine e per supportare, nei procedimenti già in corso, la ricostruzione di schemi criminali complessi. Lo confermano le informazioni rese dagli Organi investigativi a seguito della disseminazione: nel 2016 il Nucleo Speciale di Polizia Valutaria ha ritenuto di interesse a fini d’indagine oltre il 70% delle segnalazioni analizzate; il 31% di esse riguardavano soggetti su cui non sussistevano informazioni pregiudizievoli.

 

104.000 segnalazioni inviate nel 2016 al Uif

 

Tra i risultati del 2016 emerge che sono state analizzate e trasmesse agli Organi investigativi 104.000 segnalazioni; lo stock di quelle in attesa di lavorazione è stato ridotto, a fine anno, a sole 4.700 unità; erano 17.000 a fine 2010 e 35.000 nel 2011. Cresce costantemente la sintonia tra la valutazione del livello di rischio attribuito dalla Uif a ciascuna segnalazione e quella attestata nel feedback ricevuto dalla Guardia di Finanza e dalla Dia (nell’ultimo triennio dal 73% all’82% dei casi esaminati).

 

Vedi ancheNuove regole conto corrente: rischio chiusura in mancanza di firma antiriciclaggio

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Banche italiane

I commenti sono chiusi.