Obbligazioni bancarie emesse in Italia per 623 miliardi

Obbligazioni bancarie emesse in Italia per 623 miliardi, di cui l'11% sono subordinate. Ecco quando scadranno e chi le ha emesse.

di , pubblicato il
Obbligazioni bancarie emesse in Italia per 623 miliardi, di cui l'11% sono subordinate. Ecco quando scadranno e chi le ha emesse.

Le obbligazioni bancarie emesse ad oggi in Italia ammontano a un controvalore nominale di 623 miliardi di euro, di cui l’11% (67 miliardi) sono bond subordinati, la categoria più a rischio. Il dato è stato reso noto da Adusbef e Federconsumatori, che hanno diffuso una nota inviata dalla Banca d’Italia al direttorio il 30 dicembre scorso, ufficialmente di carattere riservato, ma suscettibile di essere anche pubblicata all’esterno di Palazzo Koch.

Al netto degli 8,5 miliardi di bond temporaneamente acquistati dagli stessi istituti emittenti, i titoli subordinati in circolazione ammontano a 59 miliardi. Complessivamente, le emissioni non scadute di questi ultimi sono 368, di cui 200 hanno previsto l’acquisto di un lotto minimo non superiore a 50.000 euro, quindi, alla portata del piccolo investitore. E, infatti, le obbligazioni subordinate nelle mani delle famiglie varrebbero quasi 23 miliardi, il 46% del totale.Il 3% è andato ai fondi, il 19% è stato piazzato, invece, tra gli investitori stranieri. Quanto al loro rendimento medio effettivo lordo a scadenza, è meno del 4,4%, relativamente più elevato della media del mercato attuale, ma non parliamo di livelli significativamente alti. I principali emittenti delle obbligazioni subordinate sono Unicredit (22,8 miliardi) e Intesa-Sanpaolo (14,4%). I primi 10 gruppi bancari detengono l’83% delle emissioni complessive. Quest’anno e l’anno prossimo arriveranno a scadenza titoli di questa categoria per 10 miliardi. Solo nel 2016 sono 35 i bond in scadenza per un controvalore totale di 6,6 miliardi. I primi 5 gruppi bancari fanno la parte del leone con 14 titoli dal valore di 5,16 miliardi, l’80% del totale. Nel complesso, entro la fine del 2017 scadranno bond subordinati per 4,31 miliardi di Unicredit, 1,02 miliardi di Banca Monte dei Paschi, 0,63 miliardi di Banco Popolare, 0,628 miliardi di Intesa-Sanpaolo, 0,621 di Bper, 0,472 di Carige, 0,458 di Banca Popolare di Vicenza, 0,393 di Ubi Banca, 0,25 di MPS, 0,239 di Credito Valtellinese, 0,15 di Veneto Banca e 0,14 di Banca Popolare di Sondrio. Considerando che la raccolta complessiva delle banche italiane ammonta a quasi 1.700 miliardi, il peso delle obbligazioni emesse incide per circa il 37%.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: ,
>