Banane contro il ministro Kyenge: Davide Fabbri si autoaccusa, ma nessuno gli crede

L’ex spogliarellista rivendica il gesto di protesta ma le autorità non gli credono: è solo un modo per farsi pubblicità?

di , pubblicato il

L’ultima contestazione contro il ministro Kyenge (il lancio di banane durante la Festa del Pd a Cervia) potrebbe avere un reo confesso: è Davide Fabbri, ex concorrente dell’Isola dei Famosi.Ma la sua versione non convince.

Banane contro il ministro Kyenge: perché Davide Fabbri ha confessato?

La rivendicazione de “Il Vikingo di Cervia” non è al momento ritenuta attendibile dalla Questura che continua ad indagare sul fatto. La prima pista delle autorità competenti partiva dal blitz di Forza Nuova della notte precedente alla manifestazione: in piazza dei Salinari erano stati esposti manichini vestiti con giubbotti scuri e jeans, con il petto sporco di vernice rosso sangue e cartelli con la scritta ‘L’immigrazione uccide-No ius soli’.“ Ma il partito di estrema destra non ha rivendicato l’atto, che il ministro dell’Integrazione ha definito come un triste spreco di cibo offensivo nei confronti delle persone che muoiono di fame. L’ex spogliarellista invece ha dichiarato via email di essere l’autore del lancio. Alcuni testimoni confermano di averlo visto in piazza ma raccontano anche di aver notato che si allontanava dalla folla prima del lancio. Lo showman comunque promette di spiegare a breve tutti i dettagli, nonché le ragioni del gesto in una conferenza stampa dalla location emblematica: ‘spiegherò tutto a Predappio. nel cimitero dove è sepolto mio zio Mussolini’. La conferenza sarebbe fissata proprio per oggi, giorno in cui ricorre l’anniversario della nascita del Duce (29 luglio). Ecco il testo della email-confessione: “Le banane alla Kyenge le ho tirate io. Importanti rivelazioni sul caso delle banane lanciate al Ministro Kyenge. Con me ci sarà Antonio pastori Pierleoni, (discendente di Papa Gregorio VI e Anacleto II), che, come me, ha denunciato la Boldrini per le stesse ragioni il 7 Luglio”.  

Davide Fabbri e “la lotta contro i privilegi degli immigrati”: i retroscena

Nei giorni scorsi infatti il signor Fabbri si era già fatto notare per la sua posizione drastica contro i diritti degli immigrati nell’ambito della denuncia fatta contro il presidente della Camera Laura Boldrini (Boldrini denunciata: avrebbe discriminato gli italiani nell’assegnazione delle case popolari). Un caso di omonimia aveva dato un rilievo ancora più grande alla sua protesta, aiutandolo di certo se l’intento era quello di farsi pubblicità (Denuncia alla Boldrini: su Facebook viene preso di mira il Davide Fabbri sbagliato).

Del resto già al suo debutto in tv aveva dimostrato di aver capito che certi “scandali” portano notorietà: durante l’edizione de L’Isola dei Famosi a cui partecipò (2011), fu protagonista di una plateale discussione con Simona Ventura, ai tempi alla conduzione del reality.

Argomenti: