Autunno con rincari: stangata in arrivo per le famiglie, ecco quanto si spenderà

Arrivano i rincari per l'autunno, i dati di Federconsumatori parlano di un salasso di oltre 2mila euro.

di , pubblicato il
Arrivano i rincari per l'autunno, i dati di Federconsumatori parlano di un salasso di oltre 2mila euro.

Arriva l’autunno e con esso anche i rincari che colpiscono le famiglie italiane. Secondo uno studio di Federconsumatori, tra settembre e novembre le famiglie subiranno una vera e propria stangata. Esattamente 2.493,35 euro che usciranno dalle tasche degli italiani, una conseguenza della crisi economica del covid 19. Ma esattamente quali sono le voci di spesa andranno ad alleggerire il portafoglio delle famiglie italiane?

Arriva il salasso per le famiglie italiane, che cosa bisognerà pagare?

Sono varie le voci di spesa che interessano le famiglie italiane in questo autunno, che si prospetta molto caldo. Prima di tutto, va considerato che alcuni pagamenti sono slittati a causa della pandemia come la Tari, la tassa sui rifiuti che scade a settembre. Oltre a questa ci sono le bollette, aumentate del 3,5% rispetto allo scorso anno. A settembre Federconsumatori segnala soprattutto le spese scolastiche, per chi ha figli in età scolare: oltre agli zaini, quaderni, libri e materiale scolastico, infatti, l’incognita trasporti potrebbe spingere molti genitori ad accompagnare a scuola i figli in auto, spendendo di più per il carburante.

 

Nella lista ci sono anche le spese mediche rimandate dopo il lockdown e la pausa estiva. Lo smart working, infine, potrebbe incidere sui consumi di riscaldamento e luce. Da novembre, le famiglie dovranno iniziare a pagare le solite bollette del gas ma chi lavora da casa, avrà che fare con un consumo maggiore e anche questa voce incide molto. 

Quanto si spenderà 

Nel dettaglio, secondo Federconsumatori, per la scuola si spenderanno 844 euro tra settembre a novembre, per il trasporto scolastico 113 euro, per le bollette di acqua, luce, gas e telefonia 612,85 euro, per la Tari 159,50 euro, per le visite rimandate 524,90 euro e per la prima rata del riscaldamento 238,80 euro.

Si tratta, ovviamente, di calcoli medi e rappresentativi che mostrano il salasso in arrivo per le famiglie. 

Leggi anche: Rincari post vacanze estive: tutte le stangate per le famiglie da settembre

[email protected]

Argomenti: ,