Auto elettrica: cosa devi sapere prima di acquistarla

Gli incentivi statali e i superbonus previsti da alcune Regioni rendono oggi l’acquisto di un’auto elettrica più semplice rispetto al passato.

di , pubblicato il
Gli incentivi statali e i superbonus previsti da alcune Regioni rendono oggi l’acquisto di un’auto elettrica più semplice rispetto al passato.

L’auto elettrica rappresenta il futuro della mobilità. Vero. Anche se oggi l’attenzione mediatica è spostata su biciclette e monopattini elettrici, hai deciso di compiere il grande passo e acquistare la tua prima vettura elettrica al 100%. Sei sicuro di sapere tutto, ma proprio tutto, sull’auto del futuro?

Incentivi e superbonus, il prezzo è giusto?

Gli incentivi statali e i superbonus previsti da alcune Regioni rendono oggi l’acquisto di un’auto elettrica più semplice rispetto al passato. I prezzi si stanno abbassando, anche se molti modelli rimangono fuori dalla portata dei comuni mortali. Le cose però stanno cambiando: prima di acquistarla informati se la tua Regione o la casa automobilistica in questione offrono incentivi supplementari per farti risparmiare ancora.

Esenzione dal bollo auto per i primi 5 anni

I veicoli elettrici sono esenti dal bollo auto per i loro primi 5 anni nella maggior parte delle regioni italiane. Nelle province di Bolzano e Trento anche dopo i 5 anni il bollo costa meno: il 25% rispetto alla quota prevista. Anche nelle regioni di Marche, Umbria, Molise e Puglia si applica uno sconto fino al 75% sulla tassa automobilistica più odiata dagli italiani dopo il compimento dei primi 5 anni di età.

Risparmio su carburante e costi di manutenzione

Oltre agli incentivi, superbonus ed esenzioni varie, l’auto elettrica permette agli automobilisti di risparmiare sui costi di manutenzione e sul carburante. Banalmente, si possono prendere in considerazione le spese legate alla manutenzione del motore, come ad esempio il cambio dell’olio e l’eventuale sostituzione della cinghia o della frizione. In termini di risparmio del carburante poi, si calcola una spesa al di sotto dei 4 euro ogni 100 km per l’elettricità, che è come percorrere con un’auto normale 100 km consumando 2-3 litri.

Una nuova esperienza di guida

Un’altra differenza sostanziale rispetto alle auto tradizionali ha per oggetto l’esperienza di guida. Da questo punto di vista, le vetture elettriche regalano un comfort ineguagliabile: il rumore del motore scompare, le vibrazioni idem, stesso discorso per le partenze a singhiozzo che caratterizzano milioni di veicoli presenti sulla rete stradale italiana.

Leggi anche: Crisi mercato auto: la salvezza arriva dai veicoli elettrici?

[email protected]

Argomenti: , ,