Auchan-Conad: cassa integrazione per oltre 5mila lavoratori

Ancora caos nel passaggio Auchan-Conad: possibili 3mila esuberi, ancora nulla sembra chiarito.

di , pubblicato il
Ancora caos nel passaggio Auchan-Conad: possibili 3mila esuberi, ancora nulla sembra chiarito.

L’acquisizione dei supermercati Auchan da parte di Conad continua a far discutere. Nelle ultime ore, per la maggior parte dei dipendenti, è arrivata l’ulteriore doccia fredda. Infatti, Conad ha comunicato al ministero del Lavoro e ai sindacati di voler mettere in cassa integrazione più di 5mila lavoratori (per la precisione 5.323 persone), il 60 per cento rispetto rispetto ai complessivi 8.873. Il gruppo Margherita Distribuzione (Conad) ha sottolineato che la cassa integrazione non ha alcun legame con l’apertura di mobilità, come invece è stato per i dipendenti di Rozzano (Milano) e altre sedi presenti nel territorio italiano.

Oggi l’incontro con i sindacati

I rappresentanti di Conad incontreranno nella giornata odierna (14 febbraio) le sigle sindacali, sul piede di guerra dopo l’ennesimo annuncio a sorpresa del gruppo Margherita. Come riportato dal Fatto Quotidiano, la situazione in Sardegna desta grande preoccupazione tra i sindacati, dove il passaggio da Auchan a Conad potrebbe avere pesanti conseguenze per i lavoratori. Al momento, la cassa integrazione annunciata dal marchio italiano vede coinvolti 435 dipendenti ex Auchan su un totale di 725 persone che lavorano presso i tre centri di Cagliari, Olbia e Sassari. Il timore, come evidenziato dalla segretaria Filcams-Cgil Sardegna Nella Milazzo, è che la cassa integrazione per tutto il 2020 sia il preludio ai licenziamenti nell’anno seguente.

Situazione grave

Cgil, Cisl e Uil sono compatti nel denunciare la gravità della situazione, ribadendo come i supermercati Auchan stiano perdendo fatturato di continuo. Il sindacalista sardo Cristiano Ardau (Uil) ha sottolineato che, come spesso accade, il tributo maggiore viene pagato sia dai lavoratori che dagli stessi clienti, con quest’ultimi costretti a trovare un nuovo punto di riferimento per fare la spesa.

Intanto, in un recente approfondimento del Corriere della Sera, si parla di possibili 3mila esuberi, se si prendono in considerazione tutti gli ipermercati Auchan dislocati nel territorio italiano e acquistati da Conad. Da qui l’associazione con l’ex Ilva di Taranto.

Leggi anche: Auchan-Conad, passaggio doloroso: 817 licenziamenti, quale futuro?

[email protected]

Argomenti: ,