Assegno da 1.200 euro senza lavorare, l’esperimento sociale della Germania

Un esperimento sociale per 122 persone che riceveranno 1.200 euro al mese.

di , pubblicato il
1200 euro senza lavorare, esperimento sociale in Germania

In Germania, a partire dalla prossima primavera, 122 persone inizieranno a ricevere un assegno mensile da 1.200 euro senza lavorare, indipendentemente dal loro reddito. Il progetto, finanziato da oltre 140 mila donatori privati, è stato lanciato da My Basic Income, una piattaforma web di proprietà di un giovane imprenditore di 36 anni, tale Michael Bohmeyer. Si tratta di un esperimento sociale volto a capire in che modo un reddito di base incondizionato possa influire sul comportamento delle persone e sulle loro scelte nell’affrontare le sfide della società moderna.

Come funziona l’esperimento sociale dell’assegno da 1.200 euro senza lavorare

Tra tutte le persone che in queste settimane hanno inviato la propria domanda per aderire al progetto, verranno selezionati 122 candidati, i quali inizieranno a percepire un assegno mensile pari a 1.200 euro per la durata di tre anni, con l’inizio dell’erogazione fissato alla primavera 2021. Ogni anno i partecipanti al progetto dovranno poi compilare due questionari (sei in tutto quindi), rispondendo alle domande inerenti l’occupazione, la salute e l’uso del tempo. Oltre ai 122 candidati, rientreranno nell’esperimento sociale un gruppo di 1.380 persone che invece non percepiscono il reddito di base incondizionato.

Il pensiero di Bohmeyer sull’esperimento sociale

Intervistato dal New York Times, Michael Bohmeyer ha dichiarato: “Per la maggior parte delle persone un reddito di base non significa più soldi, ma più sicurezza. Vogliamo scoprire se il reddito di base renda le persone e la società più resistenti alle crisi”.

Ricordiamo che all’esperimento sociale riguardante il reddito di base incondizionato è rivolto potenzialmente a una platea di milioni di tedeschi, dal momento che possono presentare la loro domanda tutte le persone che hanno una residenza in Germania e almeno 18 anni.

Le domande, aperte dallo scorso 18 agosto, hanno già totalizzato quota due milioni, con il termine ultimo per presentare la propria richiesta che scade proprio nella giornata odierna, martedì 10 novembre.

Vedi anche: Ecco come la Germania seppellirà le concorrenti europee dopo il Covid

[email protected]

Argomenti: ,