Area B Milano: 5 milioni per sostituire auto inquinanti, arrivano incentivi anti-smog e nuovi divieti

Il Comune ha deciso di mettere a disposizione 5 milioni di euro per sostituire le auto inquinanti.

di Chiara Lanari, pubblicato il
Il Comune ha deciso di mettere a disposizione 5 milioni di euro per sostituire le auto inquinanti.

Dal 1 ottobre scorso ha preso il via il blocco delle auto diesel e inquinanti in Lombardia, Veneto, Piemonte (il blocco in questo caso partirà il 15 ottobre) ed Emilia Romagna, che ha poi revocato lo stop come vi avevamo già anticipato nell’articolo Blocco auto diesel euro 4 revocato in Emilia Romagna: cosa cambia e comuni interessati

A Milano 5 milioni di contributi per la sostituzione delle auto inquinanti

A Milano, inoltre, dal 2019 partirà l’Area B, la zona a traffico limitato che vieterà l’accesso alle auto inquinanti. La data di avvio è fissata per il 21 gennaio 2019 e resterà valida fino al 31 dicembre dello stesso anno. Il Comune, in quest’ottica, ha deciso di mettere a disposizione 5 milioni di euro per sostituire le auto inquinanti con veicoli ad alimentazione elettrica, ibrida, metano, benzina/metano, gpl, benzina gpl, benzina euro 6. Si parla, appunto, di incentivi del valore di 5,2 milioni di euro che potranno essere richieste dalle micro imprese, piccole e medie imprese (MPMI) e le imprese artigiane con sede legale o licenza di esercizio a Milano che devono essere proprietarie di un autoveicolo N1 e N2 avente massa inferiore o uguale a 7,5 tonnellate da rottamare o esportare fuori dall’Ue.

Quali sono le auto da sostituire

Le auto per le quali potrà essere richiesto il contributo in conto capitale sono i diesel classe pre-euro ed Euro 0 fino agli Euro 4 e i nuovi veicoli dovranno essere intestati all’impresa che richiede il contributo e mantenere la proprietà per almeno 5 anni.

Novità per l’area C

Sempre a Milano, dal 1° ottobre 2019,  i veicoli ibridi classe M1 con emissioni di CO2 superiori a 75 g/km dovranno pagare l’accesso all’Area C, si tratta di un ticket previsto dal Comune di Milano che ha elencato quali veicoli avranno l’accesso a pagamento. Per quanto riguarda i veicoli ibridi con emissioni di CO2 inferiori o uguali a 75 g/km il ticket è previsto dal 1 ottobre 2023 mentre per quelli con emissioni inferiori o uguali a 50 g/km lo pagheranno dal 2030. Sempre dal 1° gennaio 2019, non potranno più accedere alla Cerchia dei Bastioni i veicoli alimentati a gasolio Euro 4 senza FAP.

Leggi anche: Blocco Auto Euro 6: ecco i modelli diesel che potranno circolare due anni in più

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Economia Italia