Apple: le difficoltà del binomio con Volkswagen per l’auto a guida autonoma

L'azienda guidata da Tim Cook sta collaborando con Volkswagen per introdurre la guida autonoma nei nuovi T6, un affare molto prolifico.

di Chiara Lanari, pubblicato il
L'azienda guidata da Tim Cook sta collaborando con Volkswagen per introdurre la guida autonoma nei nuovi T6, un affare molto prolifico.

Apple e la guida autonoma, un amore mai realmente sbocciato. In questi giorni il New York Times ha acceso i riflettori sul binomio Apple – Volkswagen, in riferimento alla creazione dell’auto a guida autonoma. La casa di Cupertino, rispetto alle rivali, sembrerebbe però piuttosto indietro. Basti pensare, ad esempio, a Google. Il colosso di Mountain View, grazie ai brillanti risultati raggiunti dalla divisione Waymo, sta proseguendo i test su strada. Anche altre società dell’hi-tech e diverse start up sono più avanti rispetto all’azienda della Mela morsicata, che vede il proprio trono vacillare di fronte all’incessante avanzata di Amazon, reduce in questi giorni dalle polemiche riguardanti la vendita della tecnologia di riconoscimento facciale Amazon Rekognition alla polizia statunitense.

L’accordo con tra Apple e Volkswagen

L’azienda guidata dall’amministratore delegato Tim Cook sta collaborando attivamente con Volkswagen introdurre la guida autonoma nei nuovi T6 Transporter realizzati dalla casa automobilistica tedesca, colpita pesantemente dallo scandalo del dieselgate nell’autunno del 2015. I T6 Transporter verrebbero trasformati da Apple in shuttle autonomi, guidati esclusivamente dai dipendenti della Volkswagen. Negli ultimi 4 anni, il piano per la guida autonoma in quel di Cupertino ha subito un graduale ridimensionamento. Di riflesso, anche il numero di persone presenti all’interno della divisione per l’auto a guida autonoma di Apple ha subito una forte riduzione (si calcola una perdita di un centinaio di lavoratori su una base iniziale di 1.000 persone).

In principio, Apple si era rivolta ai gruppi automobilistici Bmw e Mercedes Benz, senza però trovare un accordo nelle trattative intavolate con le rivali di VW. Fino al 2016, inoltre, l’azienda americana aveva concentrato i propri sforzi nello sviluppo di un veicolo elettrico, strada che ha smesso di percorrere due anni fa, prima di raggiungere l’intesa con i tedeschi della Volkswagen per l’auto a guida autonoma. I rivali, però, non sono stati a guardare.

Leggi anche: Apple: addio iPhone, ecco cosa farà guadagnare tantissimo a Tim Cook nei prossimi anni

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Economia Europa, Economia Italia

I commenti sono chiusi.