Apertura negozi e centri commerciali per le feste, in base alla fascia

Orari dei negozi allungati per le feste, cambia in base alla fascia delle Regioni.

di , pubblicato il
Negozi aperti

Nel nuovo Dpcm del 3 dicembre, c’è anche l’allungamento degli orari di apertura dei negozi fino alle 21 per permettere agli italiani di fare shopping e far respirare l’economia italiana. Tutto, però, dipenderà dalla zona, che sia rossa, arancione o gialla. 

Orari di apertura dei negozi fino alle 21 nelle zone arancioni e gialle

Le feste saranno quindi l’occasione per rilanciare i consumi con nuove regole che prevedono in ogni caso il divieto di assembramento e per questo un orario più allungato. In particolare, nelle Regioni Gialle e Arancioni, dal 4 dicembre al 6 gennaio, gli esercizi commerciali possono rimanere aperti fino alle 21, mentre il fine settimana e anche durante i giorni festivi e prefestivi dovranno rimanere chiusi i negozi all’interno dei centri commerciali, mercati, gallerie e parchi commerciali. Possono invece rimanere aperte le farmacie, parafarmacie, negozi di alimentari, tabacchi, edicole e presidi sanitari all’interno dei centri commerciali. 

Orari di apertura negozi nelle zone rosse

Nelle zone rosse, invece, le attività commerciali rimangono sospese ad eccezione di quelle di generi alimentari e prima necessità. Sospensione che riguarda sia i negozi di vicinato che medio-grandi strutture di vendita. Ad oggi, quindi, tutte le Regioni si trovano in zona Gialla o Arancione, di conseguenza i negozi potranno restare aperti fino alle 21, anche se il ministro Francesco Speranza ha raccomandato di non abbassare la guardia per evitare subito una terza ondata a gennaio. Lombardia e Piemonte dovrebbero anche tornare gialle entro la fine di questa settimana. In Lazio, invece, nonostante si trovi in zona gialla, Nicola Zingaretti, ha firmato un’ordinanza che proroga fino al giorno 8 dicembre lo stop dei centri commerciali e dei maxi store sopra i 2.500 metri quadrati nelle grandi città e sopra i 1.500 metri quadrati nelle città sopra 10mila abitanti in giornate festive e prefestive ad eccezione di quelle che vendono generi alimentari.

Vedi anche: Dpcm Natale e Faq su spostamenti, genitori soli e ricongiungimenti

[email protected]

 

Argomenti: ,