Anche Trenitalia in crisi per il covid: dal 14 novembre taglio dei treni

Dalla prossima settimana anche Trenitalia taglierà parte dei treni Le Frecce per mancanza di domanda e per i limiti agli spostamenti.

di , pubblicato il
Trenitalia taglia treni per covid

Dopo Italo, che dal 10 novembre stopperà la maggior parte dei treni a causa della pandemia e dei nuovi lockdown locali, anche Trenitalia ha deciso di ridurre i collegamenti a causa del calo della domanda. I primi tagli inizieranno già la prossima settimana e non si sa fino a quando procederanno.

Dopo Italo anche Trenitalia taglia i collegamenti

Per non far girare treni a vuoto, considerando che molti partono mezzi vuoti e la domanda è calata, Trenitalia, come scrive La Repubblica, ha spiegato che “da ieri è stata operata una riduzione di 28 collegamenti che equivale ad avere oggi 190 Frecce al giorno, che corrispondono al 67% dell’offerta pre-Covid”.

Secondo gli ultimi dati, infatti, solo ad ottobre c’è stato un calo della domanda per i treni le Frecce del 65% rispetto allo stesso periodo del 2019, calo che già i primi di novembre era sceso all’80%.

Ora con il nuovo Dpcm che impone limiti più restrittivi nelle regioni arancioni e rosse, tra cui proprio Lombardia e Piemonte, si è deciso di ridurre i collegamenti e dal 9 novembre si potrebbe procedere alla soppressione di altre 50 corse. In tutto dovrebbero circolare 140 frecce al giorno, ossia il 50% dell’offerta pre-covid. Dal 14 novembre, si prevede poi un altro passo ridurre ancora di 78 treni a lunga percorrenza l’offerta, quindi arrivare a circa il 30% dell’offerta pre-covid.

Gravi perdite economiche

Anche per Trenitalia i lockdown e le misure restrittive legate al covid hanno provocato gravi perdite di fatturato, da marzo ad oggi circa 1,5 miliardi di euro che fino a fine anno potrebbe arrivare a 2 miliardi.

Anche Italo si trova in una situazione drammatica. Dal 10 novembre taglierà la maggior parte dei collegamenti e i dipendenti andranno in cassa integrazione.

Resteranno circa 28 treni al giorno. Una situazione simile anche per le compagnie aeree, che stanno vivendo mesi drammatici con un calo della domanda di oltre il 65% e aeroporti mezzi vuoti.

Vedi anche: Come funzionano gli spostamenti tra Regioni?

Rimborso Trenitalia per emergenza da Covid-19

[email protected]

Argomenti: ,