Anche per Bloomberg sarà Grexit: l’uscita dall’euro molto probabile entro il 2016

Anche per un sondaggio Bloomberg, lo scenario più probabile resta quello dell'uscita della Grecia dall'euro.

di Giuseppe Timpone, pubblicato il
Anche per un sondaggio Bloomberg, lo scenario più probabile resta quello dell'uscita della Grecia dall'euro.

Mentre s’infittiscono le voci di un possibile accordo preliminare entro domenica tra la Grecia e i creditori europei, il Bloomberg Markets Global Poll, un sondaggio realizzato tra gli analisti tra il 14 e il 15 aprile, ha trovato che ben il 52% crede alla Grexit, ossia che Atene esca dall’euro. A gennaio, lo stesso sondaggio aveva trovato risposte favorevoli solo nel 31% dei casi, mentre i contrari erano 4 mesi fa il 61%, quando adesso sono scesi al 43%. Nel dettaglio, il 18% crede che la Grecia tornerà alla dracma entro la fine di quest’anno (era il 6% a gennaio), mentre il 22% che lo farà nel 2016 e un 12% che ciò accadrà dopo l’anno prossimo. Allo stesso tempo, il 39% ritiene che l’economia nell’Eurozona stia migliorando e il 33% che stia peggiorando. A gennaio, il 14% soltanto credeva alla prima ipotesi e ben il 66% alla seconda. Ieri era stato pubblicato un altro sondaggio, stavolta realizzato in Germania sugli umori degli investitori tedeschi, il cosiddetto Sentix, secondo il 48,3% dei quali la Grecia uscirebbe dall’euro, in netta crescita dal 35,5% di marzo. Ma il rischio di contagio veniva stimato al minimo, pari al 26,1%. Va detto che nell’uno e nell’altro caso, il sondaggio è stato realizzato prima delle novità di questa settimana, consistenti principalmente nella formazione di una nuova squadra negoziale da parte del governo Tsipras, ridimensionando il ruolo del ministro delle Finanze, Yanis Varoufakis, cosa che sta accelerando le trattative con l’Eurogruppo. Ma sull’esito pesa la minaccia di referendum del premier Alexis Tsipras, nel caso in cui fossero chiesti al suo governo provvedimenti in contrasto con le promesse elettorali di Syriza.   APPROFONDISCI – La Grexit è probabile al 50% per gli investitori tedeschi, ma il rischio contagio si riduce  

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Economie Europa, Grexit