Allarme assembramenti e rischio Natale in rosso e arancione

Le immagini degli assembramenti durante il weekend hanno portato il Governo a nuove idee e regole per le feste, anche per i piccoli Comuni.

di , pubblicato il
Quanto guadagna Giuseppe Conte? La dichiarazione dei redditi 2020 del Premier

Natale ancora più rosso. Il Governo sta pensando di irrigidire le misure anti contagio. L’idea è nata durante una riunione tra Conte, il Ministro Francesco Boccia, D’Incà e il sottosegretario della Presidenza del Consiglio, Riccardo Fraccaro. L’Italia potrebbe diventare tutta rossa o arancione durante i giorni di festa, con qualche allentamento per i piccoli comuni sotto i 5mila abitanti, in cui i cittadini potrebbero muoversi entro i 30 km. 

Italia rossa o arancione a Natale

Durante il weekend, le immagini degli assembramenti nelle grandi città hanno portato il Governo a muoversi in tal senso, senza contare la notizia dei treni e aerei presi d’assalto nei giorni vicini al divieto, una vera e propria fuga di massa che andrebbe a creare assembramenti in stazioni e aeroporti. Si dovrà attendere, ovviamente, la riunione del 16 dicembre, quando è previsto in aula al Senato, il voto su una mozione di opposizione contro il blocco di Natale per i piccoli Comuni.

Deroga piccoli Comuni con meno di 5mila abitanti

In particolare, si pensa ad una deroga per i Comuni che hanno meno di 5mila abitanti, anche se al PD spingono fino a 10mila, con un limite chilometrico di spostamento. 

Nel Dpcm del 3 dicembre, infatti, oltre al divieto di spostamento tra Regioni valido dal 21 dicembre al 6 gennaio, vi era anche la norma che impediva gli spostamenti tra Comuni a Natale, Santo Stefano e Capodanno. Una norma che non è andata giù quasi a nessuno, considerando che non tutti vivono nelle grandi città, dove c’è più libertà di spostamento. 

Attualmente non si è ancora entrati nel merito specifico delle misure ma l’intenzione del Governo è quella di evitare a tutti i costi una terza ondata subito.

Su Facebook, Giuseppe Conte ha scritto: 

Sono ormai lunghi mesi che siamo tutti impegnati, con grandi e piccoli sacrifici, nella battaglia contro il Covid-19. La nostra comunità nazionale, pur tra mille difficoltà, è riuscita a mostrare un forte spirito di coesione e un grande senso di responsabilità. Sono convinto che continueremo a mostrare questa saldezza anche nelle prossime settimane, in occasione delle festività natalizie. Dobbiamo continuare a impegnarci e a mantenerci vigili per contrastare il contagio

Ora non resta che attendere la decisione del Governo, che dovrebbe arrivare a giorni in merito a ulteriori restrizioni per le feste.

Vedi anche: Divieto spostamento tra Comuni a Natale e Capodanno: pressing per deroghe

[email protected]

Argomenti: ,