Aggiornamento – La Germania si prende il Virus della “crisi dell’euro”

Da Reuters arriva l'aggiornamento: Come volevasi dimostrare, la Germania sta segando il ramo in cui è seduta...

di Carmen Gallus, curatrice Dall'Estero, pubblicato il
Da Reuters arriva l'aggiornamento: Come volevasi dimostrare, la Germania sta segando il ramo in cui è seduta...

di Michelle Martin (Reuters) – Nel mese di aprile la produzione industriale Tedesca è calata più del previsto, alimentando il timore che la più grande economia Europea stia per spomparsi e soccombere alla crisi, trascinando con sé gran parte dell’Europa.

Secondo i dati pubblicati mercoledì dal Ministero dell’Economia, nel mese di aprile la produzione è calata del 2,2 per cento, contro la previsione unanime di un calo dell’1 per cento, fatta da 35 economisti in un sondaggio organizzato da Reuters, e anche al di sotto delle previsioni più nere di un calo del 2.1.

“Benvenuta nella crisi dell’euro, Germania!”, ha dichiarato l’economista senior di ING Carsten Brzeski. “Questo calo ci fornisce la prova che l’economia alla fine ha preso il virus dell’eurocrisi”. Il Ministero dell’Economia ha sostenuto che il forte calo si è avuto dopo la forte crescita di marzo e in concomitanza col fatto che i lavoratori hanno goduto di un giorno extra di riposo prima della festa del Primo Maggio. I dati di marzo, tuttavia, sono stati rivisti al ribasso al 2,2 per cento da un 2,8 per cento riportato in precedenza.

Il calo è stato ampio, con solo l’energia in crescita del 2,4 per cento. Il settore delle costruzioni è stato il più colpito, con una contrazione del 6 per cento nel mese di aprile, ma il Ministero ha dichiarato che questa cifra sta al di sopra dei livelli osservati nel primo trimestre.

“Anche se non cadrà, l’ultima roccaforte dell’eurozona sta vacillando”, ha detto Brzeski. “Per il momento, è stabile. Tuttavia, i dati più recenti indicano per certo che economicamente la Germania non è un’isola”.

I dati pubblicati martedì avevano già mostrato che in aprile gli ordini all’industria Tedesca erano calati ad un ritmo che è risultato il più veloce dal novembre 2011, quando gli ordini dall’estero si sono prosciugati, confermando i segnali che la Germania si sta dirigendo verso un rallentamento.

Il forte calo della produzione si aggiunge alla serie dei recenti deludenti dati provenienti dalla Germania, tra cui un sondaggio pubblicato la settimana scorsa secondo il quale in maggio il settore manifatturiero del paese si è contratto al ritmo più rapido degli ultimi tre anni, come la domanda sempre più debole dall’eurozona e oltre mette alla prova la sua resistenza alla crisi del debito.

La crisi dell’eurozona sta cominciando a mordere anche nel settore Tedesco dei servizi, che a maggio è cresciuto al ritmo più lento da sei mesi, peggio di quanto inizialmente stimato, in quanto i nuovi ordinativi sono calati.

Articolo originale: UPDATE 1-Germany catches “euro crisis virus” as output slips

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Visti dall`estero