Addio alla scritta senza olio di palma sulle confezioni dei prodotti? Ecco perché

Olio di palma, è addio nelle confezioni dei prodotti: ecco spiegati i motivi.

di Chiara Lanari, pubblicato il
Olio di palma, è addio nelle confezioni dei prodotti: ecco spiegati i motivi.

Chi va spesso al supermercato avrà sicuramente letto almeno una volta la scritta “senza olio di palma” posta sulle confezioni dei prodotti, in genere nel reparto dei biscotti, merendine e snack dolci, oltre a quello contenente cioccolato e dolci. A partire dalle prossime settimane, tale scritta potrebbe appartenere definitivamente alla storia. In tal caso, non mancherebbero di certo le polemiche, visto e considerato che l’olio di palma per anni – e ancora oggi – ha rappresentato un “vulnus” non di facile risoluzione per alcune delle più conosciute industrie alimentari.

Olio di palma, è addio nelle confezioni dei prodotti

Perché la scritta olio di palma è ingannevole secondo la richiesta presente in un emendamento alla relazione annuale sulla concorrenza, richiesta presentata direttamente alla Commissione europea? Stando ai primi commenti, la scritta “senza olio di palma” che compare sulle confezioni di centinaia di prodotti ormai è ingannevole perché utilizzata dalle aziende per avvantaggiarsi rispetto alla concorrenza. Il punto, secondo quanto filtra da Bruxelles, è che è necessario riportare gli ingredienti con cui è realizzato il prodotto, anziché gli ingredienti non presenti. Facendo il contrario, invece, si inganna soltanto l’utente, che per l’acquisto del prodotto non si basa sui suoi ingredienti ma su quello che non contiene.

Stop anche a “senza OGM”

Oltre alla scritta “senza olio di palma”, un’altra trascrizione che scomparirebbe dalle confezioni dei prodotti presenti nei supermercati italiani sarebbe “senza OGM”, vale a dire gli organismi geneticamente modificati. Tornando alla questione riguardante l’olio di palma, ricordiamo che tutt’ora rappresenta una delle componenti più controverse utilizzate da una parte dell’industria alimentare per la realizzazione dei loro prodotti. Le opinioni, a riguardo, sono diverse. Esiste la fazione di chi è assolutamente contrario al suo utilizzo, in quanto reputa che faccia male. Esiste, però, anche un altro folto gruppo di persone secondo cui l’olio di palma non fa male. Quale sarà la decisione della Commissione Europea riguardo l’etichettatura?

Leggi anche: Cibo fake sulle tavole degli italiani: ecco quali sono gli alimenti interessati

Olio di palma dannoso per l’ambiente? Agricoltori della Malaysia protestano in piazza

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Economia Italia, Inchieste alimentari e scandali economici

I commenti sono chiusi.