Abolizione delle Province e reddito di solidarietà: in Sicilia Beppe Grillo detta la linea

Seguendo la linea del Movimento 5 Stelle Crocetta abolisce le nove Province siciliane e istituisce il reddito di solidarietà.

di Patrizia Del Pidio, pubblicato il
Seguendo la linea del Movimento 5 Stelle Crocetta abolisce le nove Province siciliane e istituisce il reddito di solidarietà.

Il governatore della Sicilia, Rosario Crocetta ha deciso di portare avanti i temi che stanno a cuore al Movimento 5 Stelle e a Beppe Grillo come l’abolizione delle Province e il reddito di solidarietà, facendo della Sicilia un modello da seguire per il resto dell’Italia (La Sicilia abolisce le province: l’annuncio di Crocetta). Il reddito di solidarietà si avvicina molto al reddito di cittadinanza ed è pari a 1000 euro. Dopo l’accordo raggiunto durante il vertice della maggioranza Crocetta ha abolito, approvando un disegno di legge, 9 Province regionali che saranno sostituite da liberi consorzi tra comuni. Il testo del disegno di legge arriverà domani mattina presso la Commissione Affari istituzionali. Ma la giunta Crocetta non si è limitata a questo: si cercherà di coprire anche il grosso debito che la regione ha con la pubblica amministrazione pari a 6 miliardi di euro, tramite l’emissione di “Trinacria bond”. Per quanto riguarda invece l’abolizione delle Province, in tal senso si erano espressi a favore già i deputati 5 Stelle. Una parte dei risparmi ottenuti dall’abolizione delle Province sarà destinata al reddito di solidarietà per una spesa di 130 milioni di cui 12 milioni risparmiati dalle indennità dei presidenti, assessori e consiglieri. I dipendenti delle Province non perderanno il loro lavoro ma saranno assorbiti da Regione e comuni.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Politica