A cena con Renzi, posti da 1000 euro: il Pd si autofinanzia

Il Pd sceglie la via dell’autarchia e si autofinanzia con una cena vip in compagnia del premier, della Boschi e di Dolce e Gabbana

di , pubblicato il
Il Pd sceglie la via dell’autarchia e si autofinanzia con una cena vip in compagnia del premier, della Boschi e di Dolce e Gabbana

Il 6 novembre prossimo si terrà una cena vip al The Mall di Milano, a Porta Nuova, con lo scopo di finanziare il Pd. O, meglio, di autofinanziarsi, visto che l’evento è stato organizzato dall’entourage del premer Matteo Renzi, che per l’occasione ha deciso di invitare anche Dolce e Gabbana, i due famosi stilisti appena assolti dall’accusa di evasione fiscale. La mossa è squisitamente tattica, oltre che d’immagine, per ricucire lo strappo creatosi con D&G in seguito alle dure dichiarazioni dell’assessore al commercio Franco D’Alfonso (giunta Pisapia), che nel 2013 avevo chiesto che non venissero lasciati spazi pubblici agli evasori vip. Dopo l’assoluzione, Stefano Gabbana ha ribadito la sua volontà di restituire al comune l’Ambrogino d’oro, l’attestato di benemerenza che Milano dona alle personalità eccellenti della città (fu Letizia Moratti a insignire i due stilisti nel 2009) . Ci sarà anche Maria Elena Boschi, e chiunque altro voglia unirsi, pagando 1.000 euro di conto, anticipato. Il segretario metropolitano Bussolati punta a raggiungere quota 1.000 invitati, anche se l’obbiettivo è stato impostato a 500, per un totale di 500mila euro di fondi per l’autofinanziamento del Pd. Sembra chiaro che la partecipazione alla cena non sarà dettata solo dal menù ma, vista la cifra da sborsare.

Cene all’americana, di stampo berlusconiano

Mentre molti gridano al modo di agire tipico di Berlusconi, quella di Renzi si configura più come una cena all’americana, destinata al fundraising, cioè alla raccolta fondi per finanziare il Pd. In effetti, con l’avvento dell’ex sindaco di Firenze alla guida del partito, sono crollate le adesioni e il numero di appena 100.000 tessere, rispetto alle circa 400.000 degli anni passati, mette chiaramente in luce i risvolti economicamente negativi dovuti alla mancanze di quote di finanziamento

Argomenti: