5 (+1) mercati emergenti su cui investire nel 2019, secondo Morgan Stanley

Ecco i mercati azionari da sottopesare nel 2019 secondo Morgan Stanley, il Brasile e il Perù in pole.

di , pubblicato il
Ecco i mercati azionari da sottopesare nel 2019 secondo Morgan Stanley, il Brasile e il Perù in pole.

Gli analisti di Morgan Stanley, la banca d’affari statunitense, hanno presentato di recente un report in cui vengono evidenziati 5 (+1) mercati emergenti su cui poter investire nel 2019 con promettente margine di profitto, a differenza di quanto accaduto quest’anno, nel corso del quale i mercati azionari delle nazioni emergenti hanno attraversato un periodo difficile e avaro di emozioni per gli investitori.

Stando a quanto riportato nel report di strategia globale degli analisti finanziari statunitensi, nel 2019 l’andamento dei mercati azionari dovrebbe far registrare un aumento pari all’8 per cento, in forte controtendenza rispetto a quanto accaduto nel 2018, quando si è avuto un ribasso del 16 per cento, stando alle rilevazioni dell’indice MSCI Emerging Markets.

Tra i mercati emergenti su cui gli analisti della banca d’affari statunitense Morgan Stanley consigliano di investire per il prossimo anno figurano due nazioni dell’America del Sud, il Brasile e il Perù. C’è posto anche per l’Europa, con i riflettori accesi sulla Polonia. Infine la tripletta asiatica, con India, Indonesia e Thailandia.

La top 5 (+1) di Morgan Stanley per il 2019

  • Sud America: Brasile, Perù
  • Asia: Thailandia, India, Indonesia
  • Europa: Polonia

C’è però tanto Centro e Sud America anche nella strategia opposta. Infatti, tra i mercati azionari da sottopesare – sempre stando al report di Morgan Stanley – figurano le nazioni del Messico e della Colombia. Allo stesso tempo, gli analisti consigliano di stare alla larga dai mercati degli Emirati Arabi Uniti e delle Filippine.

Leggi anche: Top 10 criptovalute: Wall Street rilancia, Goldman Sachs e Morgan rilanciano su Bitcoin

I 4 mercati azionari da sottopesare nel 2019 secondo Morgan Stanley

  • Centro America: Messico
  • Sud America: Colombia
  • Asia: Emirati Arabi Uniti, Filippine

Di recente, Morgan Stanley è stata al centro dei rumors intorno al possibile lancio di propri future sul Bitcoin. Sul mercato delle criptovalute continua a gravitare un enorme punto interrogativo, tanto che negli ultimi giorni Il Corriere della Sera ha rilanciato l’associazione di schema Ponzi (aggiornandolo alla versione 4.0) a Bitcoin, la principale criptovaluta che ad oggi ha una percentuale di dominanza vicina al 53 per cento.

Ti potrebbe interessare anche: Ribasso borsa, bear market diverso da tutti gli altri: la previsione di Morgan Stanley

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: , ,
>