Certificati UBI: inaugurata la direzione Global Markets con i primi due Equity Protection

Nasce la nuova direzione Global Markets che si occupa di fornire accesso ai mercati dei capitali da parte della clientela corporate, financial institution, private e retail. La nuova direzione è stata inaugurata con l'emissione, datata 20 novembre, dei i primi 2 certificati Equity Protection dedicati alla clientela Retail e Top Private.

di , pubblicato il
Nasce la nuova direzione Global Markets che si occupa di fornire accesso ai mercati dei capitali da parte della clientela corporate, financial institution, private e retail. La nuova direzione è stata inaugurata con l'emissione, datata 20 novembre, dei i primi 2 certificati Equity Protection dedicati alla clientela Retail e Top Private.

UBI Banca rafforza l’operatività nell’investment banking creando la nuova direzione Global Markets, un team formato da 60 professionisti in cui nella quale confluiscono anche i business per il retail e private, che si occupa di fornire accesso ai mercati dei capitali da parte della clientela corporate, financial institution, private e retail.

E la nuova direzione è stata inaugurata con i primi 2 certificati Equity Protection dedicati alla clientela Retail e Top Private. Per Alessandro Rovagli, responsabile della nuova direzione Global Markets, “l’emissione dei primi due certificates rappresenta il primo passo di un progetto ambizioso: diventare un punto di riferimento in ambito Capital Markets. Sviluppo e rafforzamento della forza sales, incremento dell’attività di Market Making, insieme a sostanziosi investimenti IT per assicurare ai clienti il necessario livello di servizio, permetteranno all’intera area Investment Banking di essere in linea con i principali competitor”.

Fra le varie attività svolte, spiega la nota, rientrano la strutturazione, il pricing e l’operatività sul mercato secondario per i certificates per la clientela retail e private oltre a operazioni di market making su equity e fixed income, compresi i titoli di Stato, spiega una nota. Fra la altre attività rientrano operazioni in derivati a copertura dei rischi su tassi, cambi e commodities, dando anche sostegno all’attività di corporate finance nella distribuzione di operazioni equity e debt capital markets.

Argomenti: , ,

I commenti sono chiusi.