Societe Generale: due Cash Collect Plus su valute

Due Cash Collect Plus su valute a stampo Societe Generale e negoziati su Euro TLX, con cedole mensili condizionate (ed effetto memoria), opzione di rimborso anticipato e protezione condizionata del capitale a scadenza; presente inoltre l'effetto plus che limita le perdite alla soglia eccedente la barriera nel caso questa venga violata a scandeza.

di , pubblicato il
Due Cash Collect Plus su valute a stampo Societe Generale e negoziati su Euro TLX, con cedole mensili condizionate (ed effetto memoria), opzione di rimborso anticipato e protezione condizionata del capitale a scadenza; presente inoltre l'effetto plus che limita le perdite alla soglia eccedente la barriera nel caso questa venga violata a scandeza.
Societe Generale, in data 20/11/2019, ha emesso 2 certificati Cash Collect Plus su basket di valute . Si tratta di certificati quotati e negoziati su Euro TLX con scadenza a 3 anni, cedole mensili condizionate (con effetto memoria), opzione di rimborso anticipato e protezione condizionata del capitale a scadenza (con doppia barriera).
Da rilevare inoltre la presenza dell’effetto plus, che mitiga le perdite in caso di performance eccedenti la barriera di protezione del capitale.
I certificati hanno un prezzo di emissione (uguale al valore nominle) di 1.000 euro.
Il  tasso di cambio Eur/Try è ottenuto come tasso di cambio incrociato fra Eur/Usd e Usd/Try.
Nel dettaglio.

Punti di forza in sintesi

  • Trigger cedola mensile/Barriera europea di protezione del capitali capiente fino a rialzi del cross pari al +45% (ovvero il 145% dei livelli iniziali, significando con ciò il deprezzamento delle altre valute rispetto all’euro)
  • Cedola mensili (con effetto memoria) fino ad un max del 7,20% annuo
  • A partire dal 16/11/2020 (dodicesimo mese), i certificati possono essere richiamati anticipatamente ogni grazie all’autocall trigger crescente (dal 100% al 111,50%), al valore nominale più le eventuali cedole se dovute
  • Effetto Plus: se il valore finale del sottostante supera la barriera di protezione del capitale, le perdite riguardano solo la parte eccedente la barriera (a seguire capiremo meglio).

Caratteristiche

Meccanismo cedolare

Se non si verifica il rimborso anticipato, ad ogni data di valutazione mensile l’investitore percepisce una cedola calcolata in % sul valore nominale di 1.000 Euro se il prezzo di chiusura del sottostante di riferimento è inferiore o pari al trigger di pagamento (vedi tabella); se il prezzo di chiusura è invece superiore alle suddetta soglia non viene corrisposta alcuna cedola. Tuttavia, l’effetto memoria fa si che se alla data di valutazione successiva si verifica la condizione del pagamento, l’investitore, oltre alla cedola del mese in questione, riceverà tutte le cedole precedenti non distribuite.

Rimborso anticipato mensile condizionato

Dal 12° al 35° mese il certificate viene rimborsato se, ad ogni data di valutazione mensile del rimborso automatico, il prezzo del sottostante è pari o inferiore all’autocall trigger crescente: si parte dal 100% del livello iniziale nel dodicesimo mese, con un incremento mensile dello 0,50% fino ad arrivare al 111,50% del livello iniziale al 35° mese.
Se la condizione si attiva l’investitore riceve i 1000 euro del valore nominale più le eventuali cedole se dovute; in caso contrario la vita del prodotto continua.

Scadenza

Se non si verifica la condizione di rimborso anticipato, alla data di scadenza si presentano due scenari:
  • se alla data di valutazione finale il prezzo del sottostante è pari o inferiore alla barriera di protezione del capitale l’investitore percepisce il 100% del valore nominale;
  • se invece è superiore alla barriera l’investitore percepisce il 100% del valore nominale meno la performance eccedente la barriera (ad esempio se il sottostante del certificato con ISIN  XS2065468162 quota al 150% del rispettivo valore iniziale l’investitore conseguirà una perdita di 100 euro, percependo un valore di 900 euro invece che di 500 euro)
Argomenti: , , , ,

I commenti sono chiusi.