Investire su ENI estraendo il +6,6% annuo GARANTITO con il fixed cash collect di Goldman Sachs

Questo certificato targat Goldman Sachs, con Isin GB00BMMTQ002, paga premi mensili garantiti dello 0,55% e rappresenta una valida alternativa d'investimento a quello diretto sul sottostante data l'incertezza che vige. Analizziamolo!

di , pubblicato il

In un clima di mercato con elevata incertezza dettata dall’incognita Covid, e che conseguentemente mostra un andamento con volatilità molto elevata, i certificati rappresentano un’ottima alternativa d’investimento per risparmiatori, investitori o trader avanzati.

Abbiamo identificato nel certificato Fixed Cash Collect di Goldman Sachs, con ISIN GB00BMMTQ002 una valida possibilità di investimento. Il certificato scelto ha come sottostante ENI, una multinazionale italiana operante in 66 paesi. Attiva nei settori del petrolio, del gas naturale, della chimica e della chimica verde, della produzione e commercializzazione di energia elettrica e delle energie rinnovabili, nel 2018 è risultata l’ottavo gruppo petrolifero mondiale per giro d’affari. Forbes nel maggio 2019 ha indicato Eni tra le prime 100 aziende al mondo per capitalizzazione di mercato in posizione 91, mentre la classifica Fortune 500 vede Eni alla posizione 83 per fatturato.

A chi è rivolto

Questo tipo di certificato è adatto alla platea di investitori che vuole esser certa di incassare premi mensili garantiti, avendo al contempo “un cuscino di protezione” sul valore nominale del certificato (es 100 o 1000 euro, dollari ecc) qualora il valore dei sottostanti scenda moderatamente, alla data di valutazione finale, entro i limiti della barriera (per maggiori informazioni vedi: La barriera nei certificati: cos’è? Quali tipi ne esistono?).

Questo prodotto è quindi rivolto sia ad azionisti che vogliono una protezione sull’investimento fatto (la barriera fornisce un margine di protezione sia sulle cedole che sul capitale) ma ottenendo al contempo degli ampi premi rappresentati dalle cedole periodiche che ad obbligazionisti che, dati i bassi tassi d’interesse, vogliono ottenere premi più importanti rispetto alle obbligazioni tradizionali.

Certificato Fixed Cash Collect di Goldman Sachs: Obiettivo e funzionamento

Il certificato Fixed Cash Collect di Vontobel, con ISIN GB00BMMTQ002 (qui il link https://www.goldman-sachs.it/prodotti/gb00bmmtq002/), è stato emesso il 04/09/2020, ha data di valutazione finale posta al 24/02/2022 (scadenza/liquidazione il 03/03/2022) , è negoziato su SeDex ed ha un ha valore nominale di 100 euro. Il Livello Iniziale (Strike) è stato 7,696 Euro per ENI.

Punti di forza del certificato GB00BMMTQ002

  • Protezione sull’investimento: barriera sul capitale al 75% del livello iniziale
  • Percepimento premi garantiti: cedole mensili garantite dello 0,55% (6,6% p.a.)
  • prezzo lettera rilevato sulla piattaforma CedLab di Certificati&Derivati a 99,5 Euro -chiusura del 16/09/2020-

Meccanismo cedolare

Il prodotto paga cedole dello 0,55% del valore nominale di 100 euro (0,55 euro) ogni mese a prescindere dall’andamento del sottostante: in tutto si ricevono 9,9 euro (18 cedole da 0,55 euro).

Scadenza

A scadenza si prefigurano 2 scenari:

  • se il sottostante non scende sotto la barriera il certificato paga il nominale.
  • in caso contrario il certificate replica linearmente la performance del sottostante, ricevendo un valore pari al valore nominale del certificato moltiplicato per la performance negativa del sottostante (per valore nominale di 100 euro e barriera al 75% il certificato rimborsa un valore inferiore a 75 euro).

Sottostante ed analisi grafica

Il sottostante è rappresentato da:

  • ENI: livello iniziale (7,696 Eur), Barriera (5,772 Eur), ultimo prezzo registrato (prezzo di chiusura al 15/09/2020 a 7,651 Eur, pari al 99,42% del livello iniziale)

Come è ben possibile vedere la barriera giace ad un livello inferiore ai minimi indotti dal CoVid19 unito alla crisi petrolifera.

Analisi dinamico-oggettiva del payoff

Con un prezzo lettera (=di acquisto per il risparmiatore) rilevato a 99,5 euro questo sarebbe il payoff a scadenza (= la struttura di pagamento del contratto, data da Val rimb cert, al variare del valore del sottostante dalla quotazione attuale a 0%, data da Pr sott: in verde gli aumenti/guadagni %; in rosso i decrementi/perdite percentuali)

Il certificato paga 100 euro se il sottostante non scende oltre il -24,55% dall’attuale quotazione, guadagnando il +0,5% rispetto il suddetto prezzo lettera. Se il sottostante scendesse di più, il certificato quota praticamente sulla lineare, perdendo in % un importo praticamente uguale alla perdita di terreno del sottostante (Vedi: I certificates: quotazione a sconto o a premio sulla lineare. Una delle determinanti è la volatilità!) qualora il sottostante sfori la barriera.

Includendo le cedole garantite questo diventa il payoff

Il rendimento potenziale massimo sale al +10,45% rispetto il suddetto prezzo se il sottostante non scende sotto barriera; la perdita sulla componente lineare scende invece del 10% (ad esempio: a fronte di un -30% del sottostante il certificato perde il -20%, a fronte di un -40% del sottostante il certificato perde il -30% e cosi via).

Link al certificato

Nota Bene: il trading e l’attività d’investimento in generale possono comportare rischi significativi per il capitale, con perdite che potrebbero in alcuni casi eccedere il capitale iniziale. Gli scenari di mercato cambiano continuamente e le performance passate non rappresentano garanzia delle performance future. È pertanto fondamentale assicurarsi di aver compreso tali rischi. Le informazioni presentate in questo sito non sono in alcun modo da intendersi come sollecito all’investimento e sono rivolte ad un pubblico indistinto, non rappresentando in alcun modo attività di consulenza finanziaria personalizzata -e nemmeno generica- in base ai profili di rischio e rendimento degli investitori. Ogni decisione di investimento è sotto la piena ed esclusiva responsabilità del lettore. Né l’autore né Investire Oggi saranno responsabili nei confronti di nessun utente né di qualsivoglia altra persona o entità per l’inesattezza delle informazioni o per qualsiasi errore od omissione nei suoi contenuti, a prescindere della causa di tali inesattezze, errori od omissioni.
Argomenti: , , , ,