Investi su basket a tema ottenendo premi trimestrali garantiti con i certificati targati Goldman Sachs

Goldman Sachs lancia sul mercato SeDeX di Borsa Italiana 9 Cash Collect callable con premi fissi trimestrali garantiti.

di , pubblicato il

Goldman Sachs lancia sul mercato SeDeX di Borsa Italiana 9 Cash Collect callable (visionabili qui Certificati Callable Cash Collect febbraio 2021) con premi fissi trimestrali garantiti.

Si tratta di certificati scritti su basket a tema e misti con scadenza a 3 anni, opzione di rimborso anticipato e protezione condizionata del capitale a scadenza. In tal caso l’opzione di rimborso anticipato parte dal sesto mese ed è a totale discrezione dell’emittente, ovvero Goldman Sachs: in caso di esercizio di tale facoltà verrà corrisposto il valore nominale di 100 Euro e la corresponsione dei premi verrà sospesa. Altra caratteristica interessante è la barriera europea sul capitale, posizionata su livelli molto bassi, ovvero al 35% dei livelli iniziali; tale caratteristica impatta però sul livello dei premi.

Vediamo più nel dettaglio.

Punti salienti in sintesi

  • Barriera europea sul capitale al 35% dei livelli iniziali
  • Cedole trimestrali garantite dallo 0,4% all’1,15% (1,6%-4,6% p.a.) 
  • A partire dal 2° trimestre i certificati possono essere richiamati anticipatamente a totale discrezione dell’emittente
  • Efficienza della fiscalità nel recupero delle minusvalenze: per maggiori informazioni si veda anche Recupero Minusvalenze? Sfrutta l’efficienza della fiscalità dei certificati, spunti operativi
  • Opzione “quanto” che neutralizza le variazioni del tasso di cambio per sottostanti in valuta diversa da quella dell’Euro

Funzionamento

Meccanismo cedolare

Questi prodotti prevedono il pagamento di premi fissi trimestrali, ossia a prescindere dall’andamento dei sottostanti, calcolati in % sul valore nominale di 100 euro. Se ad esempio il premio mensile è dello 0,4% verranno corrisposti 0,4 euro ad ogni data di pagamento dei premi.

Meccanismo di rimborso anticipato

A partire dal 2° trimestre è prevista la facoltà per l’Emittente, a sua totale discrezione, di rimborsare anticipatamente i Certificati pagando il 100% del valore nominale. In questo caso la scadenza dei Certificati non sarebbe di 3 anni ma inferiore, e non sarebbero più corrisposti i premi fissi mensili previsti per le date successive al rimborso anticipato.

A differenza del tradizionale meccanismo di autocall presente nei certificati qui non vi è nessuna condizione sull’andamento dei sottostanti (es: rimborso del valore nominale se i sottostanti sono pari o superiori ad una certa soglia): è l’emittente che ha la piena facoltà di decidere se richiamare anticipatamente i prodotti dandone preavviso 5 giorni prima. In tal caso si percepiscono, per ogni certificato detenuto, 100 Euro in aggiunta ai premi maturati a tale data o in prossimità di essa.

Scadenza

A scadenza (19/02/2024), se il prodotto non è stato richiamato anticipatamente dall’emittente, si prefigurano 2 scenari:

  1. se alla data di valutazione finale (12/02/2024) il valore di ogni sottostante è pari o superiore alla rispettiva barriera, posta al 35% dei livelli iniziali, il certificato paga il valore nominale di 100 euro;
  2. in caso contrario il certificato replica linearmente la performance del sottostante peggiore (ossia con valore finale inferiore rispetto al valore iniziale), anche detto Worst Of (WO), pagando un importo pari al valore nominale di 100 Euro moltiplicato per la suddetta performance (calcolata come valore finale in rapporto al valore iniziale)

Caratteristiche

 

Argomenti: , , , ,