Intesa Sanpaolo Spinge dopo i conti: Spunti operativi con certificati

Intesa Sanpaolo è sui massimi dopo i conti del 2019 che hanno sorpreso il mercato. Proponiamo degli interessanti spunti operativi con certificati di Societe Generale e di Unicredit.

di , pubblicato il
Intesa Sanpaolo è sui massimi dopo i conti del 2019 che hanno sorpreso il mercato. Proponiamo degli interessanti spunti operativi con certificati di Societe Generale e di Unicredit.

Intesa Sanpaolo sta mettendo a segno importanti rialzi a seguito dei conti del 2019 che anno sopreso il mercato.

In figura 1 il quadro grafico-tecnico aggiornato in tempo reale e non corretto per i dividendi:

Figura 1

Intorno alle 10:10 il titolo segna un rialzo dello 0,39% a 2,4685 euro, trovandosi in corrispondenza del supporto in zona 2,45 euro e comunque sopra i massimi toccati nel 2019.

Dai minimi di agosto 2019 ad oggi ha prodotto una salita di circa il +35%, rimanendo per ora ben all’interno del canale rialzista che funge anche da supporti/resistenze dinamici.

In caso di ulteriori rialzi nel breve periodo abbiamo una prima statica resistenza individuata in area 2,53 euro, per poi salire a circa 2,61 euro, ed ancora a 2,7-2,75; in seguito ci sarebbe la rincorsa del grande Gap Down registrato a maggio 2018, dai 3 euro ai 2,82 euro circa.

In caso di futuri ribassi, ed è praticamente sicuro che ciò avvenga verso maggio a seguito dello stacco della cedola di 19,2 centesimi (pari ad un payout dell’80%, in cash per 3.362 milioni di euro) i prezzi obiettivo individuati sono i seguenti: 2,45 euro, 2,375 euro, 2,29 euro, 2,2 euro, 2,1 euro, 2 euro, 1,90 euro e 1,82 euro (corrispondente al forte supporto toccato sui minimi di giugno ed agosto 2019). Da considerare che c’è il piccolo Gap Up (figura 2) da coprire fra i 2,30 e i 2,29 euro.

Spunti operativi

Proponiamo 3 spunti operati caratterizzati da 3 differenti profili di rischio-rendimento non sapendo la propensione soggettiva del singolo investitore, partendo dal meno rischioso al più rischioso e proponendo poi i due più rischiosi, restando sempre orientati su orizzonti temporali di breve periodo.

Bonus Cap di Societe Generale:  ISIN LU1946392526

Questo Bonus cap scade il 19 giugno 2019 e rimborsa 100 euro, essendo acquistabile a 98,8 euro in lettera implica un rendimento dell’1,21% (3,47% annualizzato). La barriera è a 1,80 euro è protetta dai minimi di giugno e agosto 2018 a circa 1,82 euro, e la distanza dalle quotazioni attuali è del 37,14%, implicando un rendimento quasi “certo”.

Corridor di Unicredit: ISIN DE000HV49A84

Questo corridor scade il 18/03/2020 e rimborsa 10 euro; essendo acquistabile a 9,43 euro implica un potenziale rendimento del 6,04%. La barriera superiore- inferiore è sita a 2,70-2 euro, implicando una distanza superiore-inferiore  del 21,53%-18,98%.

Tale strategia è abbastanza rischiosa perché rispettando la proiezione temporale del canale rialzista, la parte superiore tocca i 2,70 euro proprio in corrispondenza della scadenza

Corridor di Unicredit: ISIN DE000HV491P6

Questo corridor scade il 18/06/2020 e rimborsa 10 euro; essendo acquistabile a 8,13 euro implica un potenziale rendimento del 23%. La barriera superiore- inferiore è sita a 3-2 euro , implicando una distanza superiore-inferiore  del 9,38%-18,98%. Tale strategia la considero relativamente meno rischiosa della precedente perché la parte alta del canale rialzista termina al di sotto dei 3 euro a scadenza; inoltre maggio c’è però uno stacco importante di dividendi che farà scendere vistosamente il titolo.

 

Nota Bene: il trading può comportare rischi significativi per il capitale, con perdite che potrebbero in alcuni casi eccedere il capitale iniziale. È pertanto fondamentale assicurarsi di aver compreso tali rischi. Le informazioni presentate in questo sito non sono in alcun modo da intendersi come sollecito all’investimento e sono rivolte ad un pubblico indistinto, non rappresentando in alcun modo attività di consulenza finanziaria. Ogni decisione di investimento è sotto la piena ed esclusiva responsabilità del lettore.

Argomenti: ,

I commenti sono chiusi.