Idea d’investimento Vontobel sul Mais: Fondamentali ancora deboli ma future in cerca del bottom

Da un punto di vista fondamentale lo scenario non è certo dei migliori per il mais come si evince da un’analisi del rapporto tra la domanda e l’offerta a livello globale e una più ristretta del solo mercato americano. Da questo punto di vista i dati sembrerebbero suggerire che il mais potrebbe scendere ulteriormente. Il mais Prepara il test dei 337 centesimi

di , pubblicato il

Da un punto di vista fondamentale lo scenario non è certo dei migliori per il mais come si evince da un’analisi del rapporto tra la domanda e l’offerta a livello globale e una più ristretta del solo mercato americano. Da questo punto di vista i dati sembrerebbero suggerire che il mais potrebbe scendere ulteriormente. Importante sarà il ritmo della ripresa economica globale che per ora ovviamente non dispone a favore del future. In particolare, se analizziamo il rapporto scorte/consumo stimati per la stagione 2020/2021, il rapporto è in crescita al 29%*, pari a 3,5 mesi di autonomia. La produzione è attesa crescere a 1.186,86 milioni di tonnellate (+6,5% a/a)*, mentre la domanda a 1.161,96 milioni*, dovrebbe crescere del 3,7%*. Il mercato americano, che influenza maggiormente il prezzo del future, evidenzia una situazione anche peggiore, con scorte finali per la stagione 2020/2021 pari a 84,3 milioni di tonnellate*, in crescita del 58%* rispetto alla stagione precedente e un rapporto scorte/consumo al 22,4%*, dal 15%* della stagione precedente.

In realtà, però, la pressione ribassista sul future appare ormai indebolita, ad indicare che il peggio potrebbe essere passato e assorbito dal mercato. Non solo, altra indicazione importante viene dal comportamento dei commercials (in questo caso i trasformatori, come per esempio gli allevatori). Se infatti guardiamo l’evoluzione del COT report, ovvero le posizioni nette degli operatori di mercato fisico, negli ultimi mesi notiamo che i commercials stanno incrementando le posizioni nette long. Operatori che spesso anticipano il movimento del future. Possibile dunque una fase di stabilizzazione in attesa di news importanti. Difficile quindi pensare che possa esserci un’inversione immediata, ma si stanno creando le condizioni per una ripartenza. Il future dunque sembrerebbe proprio costruire il bottom.

*Fonte dati: Bloomberg Finance L.P. – “Investire in materie prime”, di Maurizio Mazziero

ANALISI TECNICA

Dopo una lunga fase discendente che ha caratterizzato tutta la seconda parte del 2019 e i primi mesi del 2020, il future del mais cerca di rialzare la testa e riparte dai minimi a 300 centesimi di dollaro per bushel*. La prima resistenza importante è a 337 centesimi*. In caso di break i corsi potrebbero mettere nel mirino 350 e 358 centesimi*, dove passa la trend line ribassista di lungo corso costruita sui massimi di luglio 2019 e marzo 2020 e la media mobile 200 periodi. Primo supporto di breve invece a 316 centesimi. Il break di tale livello darebbe un segnale negativo in termini di sentimenti con ribassi verso 308 e 300 centesimi*.

* Valori rilevati alle 17:35 del 08/06/2020. Si precisa che i rendimenti passati e le simulazioni eventualmente rappresentati non sono indicativi né garantiscono gli stessi rendimenti per il futuro. Imposte, tasse, ulteriori oneri, spese e competenze si ripercuotono negativamente sulla rendita del prodotto. Questi prodotti sono prodotti a leva, a capitale non protetto e, conseguentemente, gli investitori possono perdere l’intero capitale investito. Gli investitori sostengono il rischio di inadempienza dell’emittente o del garante (rischio emittente). Prima di effettuare qualunque investimento è necessario leggere attentamente la relativa documentazione d’offerta, disponibile sul sito dell’emittente certificati.vontobel.com. Le informazioni, i dati numerici e i grafici a contenuto finanziario quivi riportati sono meramente indicativi e hanno scopo esclusivamente esemplificativo e non esaustivo. Fa testo il rispettivo Prospetto di Base, ogni eventuale supplemento, la relativa Nota di Sintesi nonché le Condizioni Definitive (Final Terms) e il Documento contenente le Informazioni Chiave (KID) del prodotto.

Nota Bene: il trading e l’attività d’investimento in generale possono comportare rischi significativi per il capitale, con perdite che potrebbero in alcuni casi eccedere il capitale iniziale. Gli scenari di mercato cambiano continuamente e le performance passate non rappresentano garanzia delle performance future. È pertanto fondamentale assicurarsi di aver compreso tali rischi. Le informazioni presentate in questo sito non sono in alcun modo da intendersi come sollecito all’investimento e sono rivolte ad un pubblico indistinto, non rappresentando in alcun modo attività di consulenza finanziaria personalizzata -e nemmeno generica- in base ai profili di rischio e rendimento degli investitori. Ogni decisione di investimento è sotto la piena ed esclusiva responsabilità del lettore. Né l’autore né InvestireOggi saranno responsabili nei confronti di nessun utente né di qualsivoglia altra persona o entità per l’inesattezza delle informazioni o per qualsiasi errore od omissione nei suoi contenuti, a prescindere della causa di tali inesattezze, errori od omissioni.

Argomenti: , , , , ,