Due bonus cap targati BNP Paribas su Unicredit, con bonus al 122% e al 140%

Questi due bonus cap hanno barriere al 50% ed al 70% rispettivamente, con relativi premi al 122% ed al 140% e scadenza a dicembre 2020.

di , pubblicato il

Questi due Bonus Cap sono stati emessi il 26/03/2020 da BNP Paribas, hanno data di valutazione finale posta al 17/12/202o che coincide con l’ultimo giorno di osservazione della barriera (scadenza al 29/12/2020), vengono negoziati su SeDex ed hanno un valore nominale di 100 euro.

1) ISIN NL0014608333

Prevede i seguenti punti di forza:

  • Barriera americana intraday protezione capitale/ pagamento bonus al 50% del livello iniziale
  • bonus/cap al 122% del valore nominale

Il sottostante, con il mercato in movimento, è rappresentato da:

  • Unicredit: livello iniziale (7,605 euro), Barriera (3,8025 euro), ultimo prezzo registrato (circa 7,57 euro, pari al 99,54% del livello iniziale)

Alle quotazioni più o meno attuali, questo sarebbe il profilo di payoff a scadenza con l’ultimo prezzo lettera rilevato dal CedLab a 114 euro:

Il prezzo su cui è basata l’analisi di scenario è leggermente diverso dal valore corrente ma la situazione resta sostanzialmente la stessa. Se il sottostante non tocca mai la barriera durante tutto il periodo di osservazione, non scendendo più del 20% rispetto alle quotazioni più o meno attuali, a scadenza il certificato pagherebbe il bonus (con un rendimento del 7,2%); se il sottostante scendesse con più forza bucando la barriera il certificato perderebbe il diritto al bonus e replicherebbe il sottostante (nei limiti del cap): se scendesse con più forza a scadenza, ad esempio del 50%, il certificato perderebbe in %, un valore superiore a quello perso investendo direttamente sul sottostante

 

1) ISIN NL0014608341

Prevede i seguenti punti di forza:

  • Barriera americana intraday protezione capitale/ pagamento bonus al 70% del livello iniziale
  • bonus/cap al 140% del valore nominale

Il sottostante, con il mercato in movimento, è rappresentato da:

  • Unicredit: livello iniziale (7,605 euro), Barriera (3,8025 euro), ultimo prezzo registrato (circa 7,57 euro, pari al 99,54% del livello iniziale)

Alle quotazioni più o meno attuali, questo sarebbe il profilo di payoff a scadenza con l’ultimo prezzo lettera rilevato dal CedLab a 117,55 euro:

Il prezzo su cui è basata l’analisi di scenario è leggermente diverso dal valore corrente ma la situazione resta sostanzialmente la stessa. Se il sottostante non tocca mai la barriera durante tutto il periodo di osservazione, non scendendo più del 20% rispetto alle quotazioni più o meno attuali, a scadenza il certificato pagherebbe il bonus (con un rendimento del 19,1%); se il sottostante scendesse con più forza bucando la barriera il certificato perderebbe il diritto al bonus e replicherebbe il sottostante (nei limiti del cap): se scendesse oltre il 30% a scadenza, il certificato perderebbe in %, un valore superiore a quello perso investendo direttamente sul sottostante

Nota Bene: il trading e l’attività d’investimento in generale possono comportare rischi significativi per il capitale, con perdite che potrebbero in alcuni casi eccedere il capitale iniziale. Gli scenari di mercato cambiano continuamente e le performance passate non rappresentano garanzia delle performance future. È pertanto fondamentale assicurarsi di aver compreso tali rischi. Le informazioni presentate in questo sito non sono in alcun modo da intendersi come sollecito all’investimento e sono rivolte ad un pubblico indistinto, non rappresentando in alcun modo attività di consulenza finanziaria personalizzata in base ai profili soggettivi di rischio e rendimento. Ogni decisione di investimento è sotto la piena ed esclusiva responsabilità del lettore. Né l’autore né investire oggi saranno responsabili nei confronti di nessun utente né di qualsivoglia altra persona o entità per l’inesattezza delle informazioni o per qualsiasi errore od omissione nei suoi contenuti, a prescindere della causa di tale inesattezza.

Argomenti: , , , ,