Cedole fino al 6,4% annuo con i nuovi Phoenix Memory di Goldman Sachs

3 Phoenix Memory targati Goldman Sachs , negoziati su Euro TLX, con cedole annuali condizionate ed effetto memoria, opzione di rimborso anticipato e rimborso condizionato del capitale a scadenza.

di , pubblicato il
Il 10/02/2020 Goldman Sachs ha emesso 3 Phoenix memory su basket equipesati e basket “ordinari”. Si tratta di certificati quotati e negoziati su Euro TLX con scadenza a 3 anni, cedole trimestrali condizionate (con effetto memoria), opzione di rimborso anticipato annuale e rimborso condizionato del capitale a scadenza. Il certificato ha inoltre un prezzo di emissione di 1000 € (uguale al valore nominale).
ISIN’s: GB000BKN6RB42, GB00BKN6RC58, GB00BKN6R690.
Nel dettaglio.

Punti di forza in sintesi

  • Cedole trimestrali condizionate fino ad un max annuo dal 4% e del 6,4%
  • Trigger cedola fino al 50% dei livelli inziali
  • Barriera capitale europea profonda fino al 35%  dei livelli iniziali
  • A partire dal 1° trimestre, il certificato può essere richiamato anticipatamente ogni anno grazie all’autocall trigger del 100% dei livelli iniziali, al prezzo di emissione (1000 €) più le eventuali cedole se dovute

Caratteristiche

Meccanismo cedolare e di rimborso anticipato

Per i primi due certificati in tabella si prende a riferimento il basket equipesato mentre per il terzo il basket “ordinario”.

Ad ogni data di valutazione trimestrale si verificano 3 scenari:

  • Se il basket equipesato (o i sottostanti)  quota (o quotano) ad un livello pari o superiore al valore iniziale il certificato scade anticipatamente rimborsando 1000 euro più la/le cedole;
  • Se il basket equipesato (o i sottostanti)  quota (o quotano) sotto il 100% del livello iniziale ma pari o superiore al trigger di pagamento della cedola il certificato paga la detta cedola più quelle eventualmente non pagate e la vita del prodotto continua;
  • Se il basket equipesato (o i sottostanti)  quota (o quotano) sotto il trigger di pagamento non viene corrisposta nessuna cedola che però viene memorizzata; se alla data di valutazione successiva si verifica la condizione del pagamento l’investitore percepisce la cedola in questione più tutte quelle precedentemente non pagate.

 

Scadenza

Se non si verifica la condizione di rimborso anticipato, alla data di scadenza l’investitore percepisce 1000 € per ogni certificato più le eventuali cedole dovute se, alla data di valutazione finale, il valore del basket equipesato (o dei sottostanti)  è pari o superiore alla barriera sul capitale (uguale a quella di pagamento delle cedole). In caso contrario l’investitore riceve, per ogni certificato, un importo pari al valore nominale moltiplicato per la performance negativa del basket equipesato o del titolo peggiore (calcolata come valore finale in rapporto al valore iniziale) a seconda del tipo di certificato.

Argomenti: , , , ,