Banca IMI: emessi 3 certificati equity protection su indici azionari

3 Certificati Equity Protection targati Banca IMI, con protezione totale o quasi totale e la possibilità, in alcuni casi, di beneficiare di partecipazioni al rialzo del sottostante nei limiti del cap e di premi; analizziamoli.

0
457

Banca Imi ha emesso, in data 28/06/2019, 3 certificati equity protection, con capitale protetto dal 95% al 100% e la possibilità di beneficiare, in alcuni casi che ora vedremo, di partecipazioni al rialzo del sottostante con Cap e di un premio. I certificati sono quotati e negoziati sul Sedex ed hanno un prezzo di emissione (uguale al valore nominale) di 1000 euro.

Vediamo più nel dettaglio

Caratteristiche

Funzionamento

Per il certificato con ISIN XS2001198436, a scadenza l’investitore riceve un importo pari al valore maggiore fra il prezzo di emissione e un valore legato all’andamento dell’attività sottostante -che non può essere superiore al Cap del 147%-.

Per il certificato con ISIN XS2002018179, a scadenza è previsto che l’investitore riceva un importo pari al valore maggiore fra il 95% del prezzo di emissione e il valore legato all’andamento dell’attività sottostante -che non può essere superiore al Cap del 138%-. Inoltre il certificato paga un premio fisso incondizionato, ossia slegato dall’andamento dell’attività sottostante alle relative date di pagamento (vedi sopra).

Per il certificato con ISIN XS2001198436, a scadenza l’investitore riceve un importo pari al prezzo di emissione. Il certificato paga inoltre un premio annuo legato all’andamento dell’attività sottostante, nelle rispettive date di valutazione (23 giugno 2020, 22 giugno 2021, 22 giugno 2022, 22 giugno 2023, 24 giugno 2024, 24 giugno 2025 e 24 giugno 2026), per un valore pari al rapporto: fra (a) la differenza tra il Valore di Riferimento dell’Attività Sottostante (ossia il prezzo di chiusura) e il 66,667% del livello iniziale e (b) il Valore di Riferimento Iniziale, il tutto moltiplicato  moltiplicato per il fattore di partecipazione, pari a 4,74%. Il risultato di tale calcolo sarà a sua volta moltiplicato per il Prezzo di Emissione. Nel caso in cui il calcolo dovesse risultare pari o inferiore a zero, non verrà corrisposto alcun importo. L’importo si annulla quindi in corrispondenza di un valore del sottostante pari o inferiore al 66,667% del suo valore iniziale.