Venerdì 19 Settembre 2014 , Ore 2:00
 
 

Mediobanca Carattere, parte il collocamento: caratteristiche del bond

Al via questa mattina le sottoscrizioni sul Mot di una nuova emissione subordinata decennale. Tasso fisso del 5,75% per tagli da 1.000 euro, ma non tutte le banche sono pronte a negoziare online

Esordio lampo per il nuovo bond subordinato “Mediobanca Carattere”. Sabato, con una comunicazione a mercati chiusi, Borsa Italiana ha annunciato che l’istituto di Piazetta Cuccia collocherà a partire da oggi, sul mercato Mot, un nuovo prestito obbligazionario (IT0004917842) Lower Tier II di durata decennale da 300 milioni di euro e tasso d’interesse fisso del 5,75% destinato ad investitori retail. Taglio minimo da 1.000 euro.

 

Obbligazioni Mediobanca 5.75% 2023, la valutazione degli analisti

 

Rumors di borsa riguardo a tale collocamento erano già circolati venerdì pomeriggio al punto che il titolo azionario in borsa aveva messo su un rialzo di oltre il 5% in previsione di un boom di ordini da parte degli investitori che non vorranno farsi scappare l’occasione. L’obbligazione decennale, se rapportata con il titolo di stato di eguale durata, rende infatti l’1,45% in più. Non poco di questi tempi. Tuttavia, il fatto che il bond sia subordinato – spiega Vittorio Gamberini, analista di RBS – teoricamente giustifica in maniera soddisfacente il divario di rendimento (spread) fra il Btp 4,50% 2023 e Mediobanca Carattere 5,75%, poiché, almeno formalmente, vi è un rischio implicito maggiore in capo all’obbligazionista qualora l’emittente dovesse fallire. Ciò nonostante, se si considera il contesto bancario italiano, mediamente migliore di quello europeo, e la levatura dell’emittente (rating emittente BBB+ e rating del bond BBB), 145 punti basi appaiono quanto meno una ghiotta occasione. Detto questo, occorre tenere debitamente conto dell’incidenza del fisco sugli interessi annuali che maturerà Mediobanca da qui al 2023, oltre al fatto che l’Istituto ha la facoltà di incrementare il collocamento di 200 milioni successivamente, come previsto dal regolamento. La tassazione delle cedole è infatti prevista al 20%, a differenza dei titoli di stato per i quali viene imposto un prelievo del 12,50%, il che fa abbassare il differenziale di rendimento effettivo a 85 punti. Mentre la possibilità che l’emittente collochi altri 200 milioni di euro sul mercato alle stesse condizioni, tenendo conto del prezzo di riferimento, costituisce un fattore di inibizione delle potenzialità di rialzo del titolo. Pertanto – conclude Gamberini – la valutazione del bond appare corretta a priori.

 

Emissione lampo e banche impreparate ad accoglier la nuova emissione via web Piazzetta-Cuccia

Molti investitori si stanno trovando comunque spiazzati perché non correttamente informati da Mediobanca e nemmeno dai propri istituti di credito o dalla stampa. A differenza che in passato, Mediobanca non ha avvisato con adeguato anticipo i risparmiatori e qualcuno pensa che il collocamento sia stato imbastito in fretta e furia per rastrellare soldi sfruttando l’onda emotiva derivante dal successo del Btp Italia Aprile 2017 che proprio oggi debutta sul Mot, senza bisogno di fare troppa propaganda. Altri pensano, invece, che Mediobanca abbia bisogno di ulteriore liquidità per sostenere le due operazioni di riacquisto di obbligazioni senior unsecured per 1,47 miliardi di euro appena concluse. Ma, al di là delle motivazioni che stanno alla base della nuova emissione, diverse banche online non hanno ancora profilato il titolo nei loro database e i risparmiatori si trovano impossibilitati ad inserire ordini via web non trovando ancora il titolo censito. E solo in queste ore stanno correndo ai ripari. L’operatività è comunque assicurata telefonicamente in attesa che le piattaforme online delle banche siano rese operative sul titolo Mediobanca Carattere, mentre qualcuno avrà già avuto la possibilità di agire sui primi scambi. E, come si sa, chi prima arriva meglio alloggia.

 

Caratteristiche bond Mediobanca Carattere 5.75%

Prospetto informativo Mediobanca Carattere

 

1 Commento
 

1 Commento

Per inviare un commento devi fare il login.