BTPi - Titoli di Stato indicizzati all'inflazione

Discussione in 'Obbligazioni, Bond e Titoli di Stato' iniziata da Marcantonio Bragadin, 16 Gennaio 2009.

    16 Gennaio 2009
  1. Marcantonio Bragadin

    Marcantonio Bragadin New Member

    Registrato:
    13 Gennaio 2009
    Messaggi:
    197
    Ciao a tutti, poiché mi pare che non ci sia ancora una discussione relativa ai titoli di stato indicizzati all’inflazione comincio io.
    La caratteristica principale è quella di pagare un interesse calcolato di volta in volta su un valore nominale rivalutato in base all’inflazione.
    Per lo più i paesi dell’area euro che emettono titoli di questo tipo adottano l’Indice Armonizzato dei prezzi al Consumo (IAPC) con esclusione del Tabacco http://www.dt.tesoro.it/opencms/opencms/handle404?exporturi=/export/sites/sitodt/modules/documenti_it/debito_pubblico/titoli_di_stato/BTP-indicizzato-all-inflazione.pdf&%5d (il link si riferisce ai BTPi). Il Tesoro francese emette anche titoli indicizzati all’inflazione francese (con la sigla OATi, mentre quelli con sigla OATei sono indicizzati all’inflazione europea).
    Altri titoli simili sono emessi da Grecia e Germania.
    Allego un grafico che mostra le variazioni mensili del suddetto indice a partire dal 2000. Le variazioni mostrate dal grafico impatteranno sui titoli con due mesi di ritardo: ad esempio per il mese di dicembre 2008 l'indice è in diminuzione, e questa diminuzione farà diminuire il coefficiente di indicizzazione durante il mese di febbraio 2009.

    inflazione europea.JPG
    Dimensioni reali 705 x 388 - Clicca sull'immagine per ingrandire
     
    Ultima modifica di un moderatore: 1 Dicembre 2011
  2. 16 Gennaio 2009
  3. negusneg

    negusneg Senior Member

    Registrato:
    5 Gennaio 2009
    Messaggi:
    4.844
    Ottima iniziativa Bragadin :up: e benvenuto nel cantiere :D:party:

    Aspettavo ad aprire il 3D perchè le cose di cui parlare sono veramente tante e in questi giorni non ho avuto tempo sufficiente... :sad:

    A cominciare, naturalmente, dalla recente questione della tassazione, su cui mi riprometto di postare del materiale a breve, che purtroppo conferma come la perversione della normativa sui capital gain abbia prodotto degli aspetti importanti da tenere in considerazione quando si desidera investire in questi strumenti.
     
  4. 16 Gennaio 2009
  5. Alobar

    Alobar So di non sapere...

    Registrato:
    5 Gennaio 2009
    Messaggi:
    1.112
    Grazie per aver dato il via a questo thread!:up: Avendo molto apprezzato il tuo contributo "dillà", sono proprio contento di ritrovarti "diqqua" che dai il via a questa condivisione (mi piace più che "discussione"...;)).
     
  6. 16 Gennaio 2009
  7. piergj

    piergj New Member

    Registrato:
    14 Gennaio 2009
    Messaggi:
    722
    negusneg ha ragione da vendere

    Ritengo anche io, ma ci ho messo del tempo a convincermi, che lo strumento BTPi oppure Oati-Oatie siano molto interessanti e, addirittura, proprio le lunghe scadenze siano le migliori perchè garantiscono rendimenti Reali elevati.

    Purtuttavia la fame di tassi bassi , da parte dei Governi, e non per voglia di alimentare polemiche su FOI CPI HCpI etc etc, possa indurre la BCE ad abbassare i tassi ulteriormente basandosi sull future rilevazioni dell'Inflazione Europea.

    A questo punto, e la mia è una domanda di consulenza, aspettereste per consigliare un ingresso sui bTPi che l'inflazione scenda addirittura a valori negativi per vedere prezzi più bassi sul mercato , oppure no ?

    Un saluto

    Pierluigi
     
  8. 16 Gennaio 2009
  9. Marcantonio Bragadin

    Marcantonio Bragadin New Member

    Registrato:
    13 Gennaio 2009
    Messaggi:
    197
    Grazie, allego un file con il valore di tutti i coefficienti IACP ex tabacco a partire dal primo gennaio 2001.
    il coefficiente è ribasato a 100 nel 2005 e può essere utile per calcolare i coefficienti di indicizzazione di tutti i titoli che adottano questo indice (oltre agli italiani anche gli OATei e i DBREei ad esempio). Basta indicare 1 nella casella a fianco del giorno di emissione del titolo, e poi aumentare questo valore della stessa percentuale di cui aumenta l'indice.
    Come esempio ho messo il il BTPi 2,15% 15/9/2014 con base 1 in data 15/9/2003.
    Di seguito il link al sito di eurostat con i dati IACP (HICP in inglese) Main tables
    e al sito del tesoro francese http://www.aft.gouv.fr/article_269.html che pure riporta in formato excel i dati dell'IACP ex tabacco.
     

    Files Allegati:

    Ultima modifica: 6 Novembre 2009
  10. 16 Gennaio 2009
  11. Marcantonio Bragadin

    Marcantonio Bragadin New Member

    Registrato:
    13 Gennaio 2009
    Messaggi:
    197
    Non so gli altri, ma per quel che mi riguarda il momento di entrata è indifferente.
    Se hai letto i miei interventi sul Fol nella discussione delle strategie per l'investimento obbligazionario (e alcuni altri interventi) dovresti capire a cosa mi riferisco.
    Se inseguire i prezzi, e quindi cercare di cogliere i trend principali, può avere un senso per il mercato azionario, per l'obbligazionario ritengo utile una strategia del tutto diversa.
    Tempo permettendo vorrei aprire un'altra discussione, sempre in questa sezione, dove farò una simulazione di un elementare portafoglio obbligazionario, descrivendo anche la (semplicissima) strategia e le motivazioni.
     
    Ultima modifica: 2 Marzo 2011
  12. 16 Gennaio 2009
  13. piergj

    piergj New Member

    Registrato:
    14 Gennaio 2009
    Messaggi:
    722
    Rigidi si...ma come elastici!

    Sai anche io avevo capito che il market timing non esiste, e che è una chimera anche nel campo dell'azionario, poi però abbiamo visto tutti come sta andando. Un orizzonte di 10-15 anni più non basta a giustificare l'investimento azionario e, se permetti, questa cosa inevitabilmente sta coinvolgendo anche il mercato obbligazionario.

    Spread impazziti, tassi che prima aumenatno e poi crollano, inflazione che ci mordeva il di dietro e che ora ne dichiarano la scomparsa. Tutto in pochi mesi.

    ma basta poi guardare alla Vixx di un btp trentennale (già oggetto di altri thread), dal post lehman l'analisi a candlestick mostra chiaramente dei corpi giornalieri smisuratamente enormi rispetto anche alla sola estate.

    io spero che sia solo un momento e non una Nuova Era.

    Ecco perchè ho chiesto lumi sul "momento" di acquistare. perchè stavolta conta, eccome!

    Saluti

    Pierluigi
     
  14. 16 Gennaio 2009
  15. woolloomooloo

    woolloomooloo New Member

    Registrato:
    21 Settembre 2005
    Messaggi:
    1.641
    Occupazione:
    pigiatasti
    siccome nel mio portafoglio ho 1 GGB€I, 1 OAT€i 2012 e 1 BTP€i 2014 questa questione mi interessa. avevo provato a leggervi 'dillà' ma francamente la discussione che a volte si faceva 'focosa' mi aveva fatto desistere dal seguire..
    spero la questione interessi anche ad altri
    :ciao:
     
  16. 16 Gennaio 2009
  17. p_dinamite

    p_dinamite New Member

    Registrato:
    13 Marzo 2008
    Messaggi:
    813
    beh per quanto mi riguarda esprimo quello che ha fatto il credem su una mia vendita recente dei btp-i 2014
    acquistati poco dopo l'emissione li avevo in carico ad un prezzo di carico includente il CDi intorno ai 102.2...
    venduti a 99.80 2 giorni fa
    ho ricevuto l'accredito dell'intero ammontare 99.80 * 1.12626
    e a quanto ho capito mi han compensato la plus con minus pregresse ...
     
  18. 16 Gennaio 2009
  19. nexvox

    nexvox New Member

    Registrato:
    9 Gennaio 2009
    Messaggi:
    432
    ma i BTPi prevedono un floor?

    BTPI 15 ST 23 2.6 EUR >>> vuol dire che a prescindere dall'inflazione ha un floor del 2,6%, mentre se l'inflazione cresce sale il rendimento???

    :ciao:
     

Utenti che hanno già letto questo Thread (Totale: 0)

Condividi questa Pagina