Venerdì 18 Aprile 2014 , Ore 13:08
 
 

Srl semplificata senza la fiducia delle banche

Srl semplificata, anche detta srl a 1 euro, in vigore da ieri ma le banche e gli istituti di credito non sembrano voler scommettere sulla nuova srl pensata per i giovani under 35 anni

Srl semplificata o anche detta srl a 1 euro non ottiene la fiducia degli istituti di credito. Persa in partenza?

Srl semplificata o anche detta srl a 1 euro è partita ufficialmente ieri 29 agosto, grazie all’entrata in vigore del decreto ministeriale n. 138 del 2012 che ha adottato lo statuto standard, l’ultimo ostacolo per la partenza ufficiale della nuova società a responsabilità limitata semplificata e i primi dubbi si concretizzano all’orizzonte.

Srl semplificata:  i vantaggi

La srl a 1 euro si caratterizza per costi minimi, tra cui il capitale sociale che varia da 1 euro a 999,99 euro, costi notarili di costituzione della srl semplificata ridotti e notevoli semplificazioni rispetto alla procedura di costituzione di una ordinaria srl. L’atto costitutivo e l’iscrizione al Registro delle imprese sono esenti dall’imposta di bollo e dai diritti di segreteria, e non sono dovuti onorari notarili. Per quanto riguarda quindi i costi di costituzione restano da pagare 168 € di imposta di registro e la tassa annuale camerale. Non contrari i notai alla riduzione dei loro costi come dice il presidente del Notariato Giancarlo Laurini, secondo cui “ciò che conta in questo momento è cercare di fornire da parte di ognuno il contributo concreto alla crescita del Paese”.

Srl semplificata: i dubbi

Detto ciò, quello che suscita maggiore preoccupazione è la concreta realizzazione di una srl semplificata, se soprattutto le banche sosterranno la creazione di questa nuova srl. Ottimista il responsabile Pmi Italia di Unicredit Rossetti secondo cui “dal punto di vista creditizio che per una srl si versi un euro di capitale sociale o se ne versino 3mila cambia davvero poco. Quel che conta” – continua Rossetti – “ è l’idea e la sua validità ma dal punto di vista finanziario è logico che la banca chieda garanzie per i denari che presta, visto che con un euro di capitale sociale impresa non se ne fa proprio” Ciò significa che servono “o fideiussioni, oppure garanzie personali o dei genitori e questo non cambia da Nord a Sud”. Ciò significa in sostanza che se l’ultimo ostacolo alla partenza in via ufficiale della srl semplificata era l’adozione dello statuto standard della srl a 1 euro, ora ciò che manca alla concreta partenza è la fiducia da parte delle banche e degli istituti di credito alla costituzione della srl semplificata. Una misura pensata per i giovani under 35 anni che risulta un po’ “maledetta” considerando tutti gli ostacoli che ha dovuto superare fino ad adesso e dulcis in fundo il pericolo non tanto eventuale che non parta mai considerando la poca fiducia che scommettono su di essa banche e istituti di credito. Tanto rumore per nulla?

 

Sulla srl semplificata potrebbe interessarti anche:

Srl semplificata: ecco il modello di statuto

 

1 Commento
 
 

1 Commento