Lunedì 1 Settembre 2014 , Ore 18:32
 
 

Social card 2013, arriva la carta acquisti sperimentale

Registrato alla Corte dei Conti il decreto ministeriale che attiva la nuova social card 2013 che parte in via sperimentale per un anno in 12 grandi città italiane

Social card 2013 al via con la registrazione alla Corte dei Conti del decreto interministeriale del 10 gennaio 2013. Ad annunciarlo il Ministero del lavoro con una nota pubblicata sul suo sito istituzionale.

La social card 2013 sperimentale

La nuova social card 2013, anche detta carta acquisti, partirà in via sperimentale in 12 grandi città italiane, come Bari, Bologna, Catania, Firenze, Genova, Milano, Napoli, Palermo, Roma, Torino, Venezia, Verona. Il 10 aprile 2013 è stato registrato dalla Corte dei Conti proprio il decreto interministeriale del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali di concerto con il Ministero dell’Economia e delle Finanze, che avvia la sperimentazione della nuova social card che durerà un anno e avrà a disposizione un budget di 50 milioni di euro.

 Importo di 400 euro al mese

Il beneficio sarà calcolato sulla base della numerosità del nucleo familiare e sarà notevolmente superiore a quello previsto dalla social card ordinaria, potendo arrivare a un importo mensile di circa 400 euro per le famiglie con 5 o più componenti.
 
La nuova social card sperimentale affiancherà la tradizionale carta acquisti che continuerà ad essere distribuita a chi in possesso dei requisiti richiesti ( si veda  a tal proposito il nostro articolo Requisiti social card 2013, chi può chiederla).

I soggetti beneficiari

La social card 2013 sperimentale potrà essere erogata ai cittadini italiani o comunitari, residenti nel comune in cui si presenta la domanda da almeno 1 anno, con Isee in corso di validità uguale o inferiore a 3mila euro e un patrimonio mobiliare inferiore agli 8mila euro. Se uno dei familiari del richiedente gode già di altri trattamenti economici, il valore di questi non deve superare i 600 euro mensili. Inoltre per richiedere l’accesso al beneficio in questione, nessun componente del nucleo familiare deve essere in possesso di veicoli immatricolati nei 12 mesi antecedenti la richiesta o di veicoli con cilindrata superiore a 1.300 c o motoveicoli con cilindrata superiore a 250 cc immatricolati nei 3 anni precedenti la richiesta.

Requisiti social card: il nucleo familiare

Per ciò che riguarda le caratteristiche dei nuclei familiari che possono accedere alla carta acquisti 2013 in via sperimentale, si legge ne decreto che deve esserci almeno un componente di età inferiore ai 18 anni e hanno la precedenza le famiglie in possesso di almeno una di queste condizioni:

- disagio abitativo che accerta il comune,

- nucleo familiare composto da genitore solo e figli minorenni,

- nucleo familiare con 3 o più figli minorenni ovvero con due e in attesa del terzo,

-  nucleo familiare con uno o più figli minorenni disabili.

Requisiti social card: la condizione lavorativa

Per ciò che riguarda invece i requisiti concernenti la condizioni lavorativi deve esserci l’assenza di lavoro per i membri di età attiva al momento della richiesta e almeno un componente del nucleo per il quale 3 mesi prima sia avvenuta la cessazione del rapporto di lavoro. E’ possibile accedere alla social card 2013 anche quando un componente della famiglia sia lavoratore dipendente e percepisca redditi non superiori a 4mila euro.

 

20 Commenti
 

20 Commenti