Venerdì 19 Dicembre 2014 , Ore 0:32
 
 

Scadenza Unico 2012: oggi è l’ultimo giorno per la presentazione

Scadenza Unico 2012 al rush finale. Presentazione direttamente alle Entrate o tramite un intermediario abilitato

Scadenza Unico 2012 al rush finale oggi 1 ottobre

Scadenza Unico 2012 al traguardo. Oggi infatti, lunedì 1 ottobre, è il termine ultimo per la presentazione del modello Unico 2012, a cui sono chiamati circa 10 milioni di contribuenti, tra cittadini privati e imprese.

Scadenza Unico 2012:  i soggetti interessati

E’  attraverso i canali telematici messi a disposizione dell’agenzia delle Entrate che le dichiarazioni dei redditi relativi al 2011 dovranno essere inviati, proprio entro oggi. Sono le persone fisiche, nonché le società di persone o le associazioni tra professionisti, a esser interessati dalla scadenza di oggi, poiché entro questo termine devono presentare all’agenzia delle Entrate le dichiarazioni in materia di imposta sui redditi e di imposta regionale sulle attività produttive esclusivamente in via telematica entro il 30 settembre dell’anno successivo a quello di chiusura del periodo d’imposta , come recita il Dpr 22 luglio 1998, n. 322. Quindi, per il 2011, entro domenica 30 settembre 2012, che, essendo un giorno festivo, slitta proprio ad oggi, lunedì 1° ottobre.

Modello Unico 2012: i controlli in capo al contribuente

La presentazione del modello Unico 2012 può essere effettuata direttamente dal contribuente, tramite i servizi telematici dell’Agenzia delle Entrate ovvero tramite intermediari abilitati come professionisti, associazioni di categoria, Caf, ecc. In quest’ultimo caso, il contribuente deve comunque verificare che l’intermediario a cui si è rivolto per la presentazione dell’Unico 2012 abbia  rispettato gli adempimenti di sua competenza. E’ il contribuente infatti che può segnalare eventuali inadempienze all’ufficio competente dell’agenzia delle Entrate, e poi rivolgersi eventualmente ad un altro intermediario per presentare il mod Unico 2012, evitando così di vedersi comminata la sanzione per omessa presentazione della dichiarazione dei redditi.

Presentazione Unico in ritardo: le sanzioni

Se il contribuente presenta il mod Unico 2012 non entro oggi, bensì nei 90 giorni successi dalla scadenza Unico 2012 stabilita, la dichiarazione è considerata ancora valida ma, per il ritardo, l’Agenzia delle Entrate applica una sanzione di importo variabile da 258 a 1.032 euro, che può aumentare fino al doppio per i soggetti obbligati alla tenuta delle scritture contabili. E’ possibile evitare la sanzione piena, se entro sempre i 90 giorni successivi, si versa spontaneamente una sanzione ridotta di 25 euro, pari ad 1/10 di 258 euro) Se invece il mod Unico 2012 si presenta con ritardo superiore a 90 giorni si considera, invece, omessa, ma costituisce comunque titolo per la riscossione delle imposte da essa derivanti.

 Mod Unico 2012: i doveri in capo all’intermediario

In tema di scadenza Unico 2012, si ricorda che l’intermediario abilitato deve rilasciare al contribuente una dichiarazione, datata e sottoscritta, con l’assunzione dell’impegno a trasmettere per via telematica i dati contenuti nel modello, nonché entro 30 giorni dal termine previsto per la presentazione, deve consegnare sempre al contribuente l’originale della dichiarazione firmata dal contribuente e la comunicazione dell’Agenzia delle Entrate che ne attesta l’avvenuta ricezione.

 

 

0 Commenti
 

Commenti