Giovedì 27 Novembre 2014 , Ore 18:11
 
 

Red Inps, comunicazioni obbligatorie entro il 28 febbraio

In scadenza la campagna Red Inps 2012 e il termine per inviare le comunicazioni sui redditi, altrimenti senza invio dal 1 marzo prossimo la pensione sarà sospesa

Ancora pochissimi  giorni per inviare il modello Red Inps per la campagna 2012, quindi l’invio dei redditi all’Istituto nazionale di previdenza sociale, per poter continuare ad usufruire della pensione, altrimenti senza invio, la stessa sarà sospesa dal 1 marzo 2013.

 Campagna Red Inps, di cosa si tratta

 Nel nostro ordinamento pensionistico si prevede la concessione sia di prestazioni a carattere assistenziale sia di benefici economici sui trattamenti pensionistici il cui riconoscimento è subordinato però alla verifica dell’importo dei redditi del titolare della prestazione, del coniuge e, in alcuni casi, anche dei figli. E’ l’Inps allora che annualmente deve effettuare una verifica annuale delle situazioni reddituali dei pensionati incidenti sul diritto o sulla misura delle prestazioni pensionistiche o recuperare, nell’anno successivo, quanto eventualmente pagato in eccedenza. Tramite la campagna Red, con cui i pensionati comunicano i propri redditi all’istituto nazionale di previdenza sociale.

 Inps Red, cosa va dichiarato?

 I pensionati devono presentare allora il modello in questione solo se sono in possesso di redditi che non devono essere dichiarati al fisco. Nel modello Red, da comunicarsi entro il prossimo 28 febbraio 2013, è necessario quindi indicare l’anno di reddito per la verifica del diritto e per la determinazione dell’importo di ciascuna prestazione che può essere differente, a seconda che si tratti di prima concessione ovvero di verifica del diritto a una prestazione già corrisposta negli anni precedenti.

 Modulo Red Inps, quando va presentato

Così il modulo Red Inps deve essere presentato obbligatoriamente quando il il pensionato e/o i suoi familiari sono esonerati dalla presentazione delle dichiarazione dei redditi (mod. 730 o mod. UNICO) ovvero hanno conseguito nell’anno 2011 redditi esenti da Irpef che non sono stati dichiarati con mod. 730 o mod. UNICO e che, però, sono rilevanti per stabilire il permanere del diritto ovvero stabilire l’esatto importo della prestazione riconosciuta dall’Inps.

Come va presentato

In vista della scadenza del 28 febbraio 2013, della presentazione del modello Red Inps relativo ai redditi Inps 2011, si ricorda che l’acquisizione e la trasmissione delle dichiarazioni può avvenire  tramite CAF, che assisterà gratuitamente il pensionato per la compilazione e per la trasmissione della dichiarazione reddituale, o tramite altri soggetti abilitati che utilizzeranno le specifiche procedure predisposte dall’Inps ovvero tramite il servizio di acquisizione online accedendo all’apposita sezione “Servizi al cittadino” presente sul sito www.inps.it e utilizzando il codice PIN dopo averne ottenuto la seconda parte seguendo le istruzioni inviate con il “bustone” ovvero direttamente alla Sede Inps che ha in carico il trattamento pensionistico.

 

Sullo stesso argomento potrebbe interessarti:

Modulo Red Inps, senza invio niente pensione

 

0 Commenti
 

Commenti