Mercoledì 26 Novembre 2014 , Ore 22:53
 
 

Cud 2013 e modulo Red Inps, tutte le scadenze di oggi

Modello Cud 2013, comunicazione annuale dati Iva e modulo Red Inps. Ecco tutte le scadenze più importanti di oggi, 28 febbraio 2013

Cud, comunicazione Iva e modulo Red Inps, ecco cosa scade oggi

Cud, comunicazione annuale dati Iva e modulo Red Inps. Sono queste le scadenze fiscali più importanti di oggi, 28 febbraio 2013.

 Le scadenze fiscali di oggi

Data importante è quella di oggi, 28 febbraio 2013, per la presentazione della comunicazione Iva 2013, del modello Cud 2013, nonché del modulo Red Inps altrimenti la pensione sarà sospesa dal 1 marzo prossimo. Ma andiamo per ordine.

 Comunicazione  Iva 2013

 Scade oggi il termine per la presentazione della dichiarazione annuale dati Iva 2013 relativa all’anno precedente. La comunicazione in questione viene utilizzata dall’ Amministrazione finanziaria per eseguire, nei termini previsti dalla normativa comunitaria, il calcolo delle “risorse proprie” che ciascuno Stato membro deve versare al bilancio comunitario. Attraverso la comunicazione annuale dati Iva infatti, il contribuente non procede alla definitiva autodeterminazione dell’imposta dovuta, che avviene invece attraverso il tradizionale strumento della dichiarazione annuale. Il modello di comunicazione annuale Iva deve essere presentato esclusivamente in via telematica, entro il mese di febbraio di ciascun anno, per il 2013, entro oggi, 28 febbraio. La presentazione telematica può avvenire direttamente a cura del contribuente o tramite intermediari abilitati. La prova della presentazione della comunicazione dati Iva è data dall’ attestazione rilasciata dall’ Agenzia delle Entrate che ne conferma l’avvenuto ricevimento. L’ attestazione viene trasmessa telematicamente all’ utente che ha effettuato l’invio, entro 5 giorni lavorativi successivi alla ricezione della comunicazione da parte dell’Agenzia delle Entrate. (Per maggiori dettagli si veda il nostro articolo Comunicazione dati Iva 2013, ecco modello e istruzioni). 

Modello Cud 2013

 Oggi scade anche il termine per la presentazione del modello Cud 2013, per cui i sostituti di imposta sono chiamati a presentare la certificazione unica relativa all’anno 2012 dei redditi di lavoro dipendente, assimilati (per esempio, compensi percepiti da soci di cooperative di produzione e lavoro, remunerazioni dei sacerdoti, assegni periodici corrisposti al coniuge) e di pensione da parte del datore di lavoro, o ente pensionistico,  ai propri dipendenti o pensionati per attestare le somme erogate e le relative ritenute effettuate e versate all’Erario. Il modulo Cud deve essere consegnato, in duplice copia, al contribuente (dipendente, pensionato, percettore di redditi assimilati a quelli di lavoro dipendente) dal datore di lavoro o dall’ente pensionistico, entro il 28 febbraio dell’anno successivo a quello in cui sono stati conseguiti i redditi certificati, oppure, entro 12 giorni dalla richiesta del dipendente in caso di cessazione del rapporto di lavoro. L’ultima legge di stabilità 2013 ha previsto, anzi imposto, all’Istituto nazionale di previdenza sociale di non inviare più il modello Cud, la certificazione dei redditi per dipendenti e pensionati, per posta ma on line, per i pensionati in particolare. O meglio gli stessi pensionati potranno avere il loro modello Cud 2013 disponibile sul sito dell’Inps, per poi stamparlo, e per chi ne è in possesso, inviato anche tramite Pec. ( Si vedano i nostri articoli Cud on line, consegna telematica anche per i pensionatiCud 2013, i redditi esenti non vanno indicatiCud 2013, in scadenza la dichiarazione dei redditi di dipendenti e pensionati).

 Modulo Red Inps, quando va presentato

Un’altra scadenza importante di oggi che riguarda anche in tal caso i pensionati, come per il Cud, è l’invio del modulo Red Inps relativo ai redditi Inps 201. Il mancato invio comporta la sospensione dell’erogazione della pensione già dal 1 marzo 2013 ( si veda il nostro articolo Red Inps, comunicazioni obbligatorie entro il 28 febbraio). L’acquisizione e la trasmissione delle dichiarazioni può avvenire  tramite CAF, che assisterà gratuitamente il pensionato per la compilazione e per la trasmissione della dichiarazione reddituale, o tramite altri soggetti abilitati che utilizzeranno le specifiche procedure predisposte dall’Inps ovvero tramite il servizio di acquisizione online accedendo all’apposita sezione “Servizi al cittadino” presente sul sito www.inps.it e utilizzando il codice PIN dopo averne ottenuto la seconda parte seguendo le istruzioni inviate con il “bustone” ovvero direttamente alla Sede Inps che ha in carico il trattamento pensionistico. 

 

0 Commenti
 

Commenti