Cartella esattoriale

Cartelle Equitalia: stop a quelle pazze

Alessandra Caparello
Aggiornato il 06 Settembre 2012, ore 12:24
7
COMMENTI
COMMENTA
LA NOTIZIA

Cartelle Equitalia pazze annullabili in autotutela. La proposta di legge dell'Idv, condivisa dagli altri gruppi parlamentari, al vaglio del Senato

[caption id="attachment_12125" align="alignleft" width="300"]cartelle equitalia All'esame del Senato la proposta di annullare in autotutela le cartelle pazze di Equitalia[/caption]

Cartelle Equitalia, cartelle pazze. E’ attualmente allo studio della Commissione finanze del Senato una proposta di legge avanzata dapprima dall'Italia dei valori guidata da Antonio Di Pietro e poi condivisa da tutti i gruppi parlamentari, che riguarderebbe l’introduzione dell’annullamento in autotutela delle cartelle Equitalia pazze, ossia gli avvisi errati che con cadenza periodica sono inviati ai contribuenti.

Cartelle Equitalia: incubo dei contribuenti

A chi non è capitato di ricevere una cartella esattoriale a firma Equitalia, piena di errori e omissioni, in relazione ad immobili già ipotecati senza che il debitore nemmeno lo sapesse o notifiche sbagliate che fanno aumentare il peso delle imposte di almeno il 40 o il 50%.

Cartelle pazze: quali sono

Sono tantissimi i contribuenti italiani che ricevono queste tipologie di cartelle Equitalia, le cartelle pazze, soprattutto lo dicono i dati, le cartelle pazze riguardano le multe stradali, una serie di raccomandate con cui si notifica il preavviso di fermo amministrativo delle autovetture che non hanno risolto il debito di pagamento delle contravvenzioni o anche, sempre i dati lo dicono, le cartelle pazze possono riguardare anche la possibile iscrizione a ipoteca sulla casa qualora non si fosse risolto il pagamento, anche in caso di cifre basse. In riferimento alle multe stradali, possono arrivare anche cartelle Equitalia in relazione a multe ricevute 10 anni prima, o anche di multe che sono state pagate.

Cartelle pazze: la proposta dell’Idv

La proposta di legge, firmata Italia dei Valori, sottoposta all'attenzione del sottosegretario all'Economia, Vieri Ceriani, e del direttore dell'Agenzia delle Entrate, nonchè presidente di Equitalia, Attilio Befera prevede l’annullamento in autotutela delle cartelle Equitalia conosciute come cartelle pazze. Proprio un esponente del partito che ha avanzato la proposta, poi condivisa, per una volta, dagli altri gruppi parlamentari, afferma la soddisfazione per la tutela maggiore dei diritti dei cittadini se la proposta di legge sull’annullamento in autotutela delle cartelle pazze passerà. Nella proposta si prevede che i concessionari per la riscossione devono sospendere immediatamente ogni ulteriore iniziativa finalizzata alla riscossione delle somme iscritte a ruolo su presentazione di una dichiarazione da parte del debitore nei casi in cui, per esempio, il pagamento era stato effettuato o nei casi in cui sia già scaduto il termine per l'accertamento, quindi nel caso ricevano cartelle pazze. Una proposta efficiente questa che potrebbe portare un sospiro di sollievo a tutti quei contribuenti, e sono tanti che hanno ricevuto le cartelle Equitalia, nel particolare le cartelle pazze, in un momento delicato come questo che stiamo vivendo. Si attende il passaggio in Commissione.

 

Sulle cartelle Equitalia e sul fenomeno delle cartelle pazze potrebbe interessarti anche:

Equitalia: un'orfana di 7 anni riceve una cartella esattoriale

ARGOMENTI:   Ricorsi e Contenziosi,  cartelle pazze, cartella esattoriale, cartelle Equitalia,
7 COMMENTI
7 COMMENTI
  1. c.f.i. 6 settembre 2012

    eh sarebbe ora dichiarazioni regalari fino al 2010 e mi arrivano richieste di pagamento di irpef non pagata piu’ interessi piu’ sanzioni inventate.mi son stancato di perdere tempo in posta commercialista e equitalia e spender soldi.che questa gente che viene pagata faccia le cose per bene e se sbaglia paga son cittadini come noi e pagati per il lavoro che fanno e lo devon fare bene non facendo perdere tempo e soldi a gente onesta che le tasse le paga piu’ del dovuto

  2. INVESTITOR23 7 settembre 2012
    eh sarebbe ora dichiarazioni regalari fino al 2010 e mi arrivano richieste di pagamento di irpef non pagata piu' interessi piu' sanzioni inventate.mi son stancato di perdere tempo in posta commercialista e equitalia e spender soldi.che questa gente che viene pagata faccia le cose per bene e se sbaglia paga son cittadini come noi e pagati per il lavoro che fanno e lo devon fare bene non facendo perdere tempo e soldi a gente onesta che le tasse le paga piu' del dovuto

    Piu' che vero. Devono solo vergognarsi questi buffoni ipocriti. Tempo fa il colonnello Rapetto, della G.D.F. scopri' un 'evasione di 98 miliardi di euro, relativa ai giochi di videopoker. Avrebbe , giustamente, voluto far pagare tutto l'importo. No gli evasori sono stati condannati poverini , a 2,5 miliardi e il colonnello e' stato costretto a dimettersi. Credetemi queste notizie possono solo far esplodere una sana rabbia e qui c'e' gente ancora convinta che l'uso del bancomat serve ad evitare denaro riciclato. Svegliamoci , bancomat e carte di credito servono solo a rimpinguare le casse delle banche , altro che combattere l'evasione fiscale.

  3. angy2008 12 ottobre 2012

    oltre all'ora legale abbiamo anche l'anno Equitalia, esso si compone di 366 giorni, così la monnezza viene fatta pagare un giorno in +, rubo un € a tutti e così posso pagare meglio i boss dell'Inequitalia

Commenta l'articolo

*

SULLO STESSO TEMA
DAL RESTO DEL SITO