Bonus Bebè 2012: un sostegno alle famiglie con nuove nascite

Patrizia Del Pidio
Aggiornato il 29 Giugno 2012, ore 16:05
74
COMMENTI
COMMENTA
LA NOTIZIA

Anche nel 2012 le regioni corrisponderanno alle famiglie con nuove nascite il Bonus Bebè.

Il Bonus Bebè ha moltissima importanza per le famiglie che abbiano affrontato la nascita di un figlio, con tutti i costi che essa comporta, e diventa un sostegno per poter far fronte all’aumento inevitabile delle spese.

Quindi chi nell’anno che si sta per concludere ha dato alla luce un bambino, o ne ha adottato uno, ha la possibilità di usufruire di questo Bonus, che viene concesso una tantum tra gli aiuti alle famiglie concessi dalle regioni.

 

Il Bonus  Bebè requisiti

Il Benus Bebè è previsto da tutte le regioni italiane ed è accessibile per tutti coloro che tra il 1 gennaio e il 31 dicembre 2011 abbiano avuto un figlio, e che siano in  possesso dei seguenti requisiti:

-         cittadinanza italiana o per gli stranieri residenti in Italia il possesso di un permesso di soggiorno valido

-         residenza della famiglia nella regione in cui viene richiesto il bonus

-         nascita del bambino  nella regione in cui viene richiesto il bonus

-         attestazione Isee che non superi la soglia stabilita nel bando di concorso del Bonus Bebè

 

Reddito Isee e soglia

La soglia del reddito Isee relativa al bando di concorso per richiedere il Bonis Bebè varia da regione in regione, quindi prima di fare richiesta dei fondi accertarsi di quale sia la soglia stabilita nella regione in cui risiedete; ad esempio la soglia massima stabilita dalla regione Sicilia per fare la richiesta del Bonus bebè è di 5.000 euro, mentre la soglia massima stabilità dalla regione Lazio è di 20.000 euro a famiglia.

 

Importo del Bonus Bebè

L’importo erogato per il Bonus Bebè in sostegno alle famiglie, varia, come la soglia massima di reddito, da regione a regione, ma in linea di massima dovrebbe ammontare in media a 500 euro.

 

Bonus Bebè come richiederlo

Coloro che sono in possesso dei requisiti richiesti nel bando di concorso del Bonus Bebè, devono compilare il modulo dichiarazione Isee  prestampato per fare la domanda, che potrà essere trovato presso qualsiasi ufficio dei servizi sociali del comune di residenza; una volta compilata la domanda, essa va restituita presso lo stesso ufficio dei servizi sociali, oppure inviata tramite posta raccomandata (è preferibile sempre scegliere quella con Ricevuta di Ritorno, per avere un’attestazione della reale ricezione da parte dell’ufficio interessato).

In entrambi i casi la domanda va consegnata, o spedita, entro e non oltre il 31 gennaio 2012 (per le copie spedite tramite raccomandata farà fede il timbro postale), in allegato va consegnata, insieme alla domanda una copia di un documento di identità in corso di validità e una copia della certificazione Isee relativa ai redditi dell’anno precedente (qualora non sia possibile allegare una copia de modello Isee, potrà essere sostituita da un’autocertificazione).

Se si richiede il Bonus Bebè per un figlio nato nel 2011 bisogna allegare alla domanda una copia del certificato di nascita.

Se si richiede il Bonus Bebè per un figlio adottato nel corso dell’anno 2011, si deve allegare alla domanda anche una copia della sentenza di adozione rilasciata dal Tribunale dei Minori.

 

74 COMMENTI
74 COMMENTI
  1. omar 18 dicembre 2011

    ciao
    sono andato al comune di Montelabbate(PU) per compilare il modulo, avendo un figlio nato nel 2011, mi hanno detto che il bonus bebe non esiste.
    a chi devo revolgermi .
    grazie

  2. luisa 20 dicembre 2011

    io sono stata in comune di follonica provincia di grosseto regione toscana e mi anno detto che del bonus bebe’ nn sanno niente a chi mi devo rivolgere aspetto una vostra risposta

  3. mariana 20 dicembre 2011

    ciao io sono stata al comine di chiusi(si) e mi hano detto che non hanno avuto nesuna altra richiesta e quindi non sanno niente.cosa devo fare?

  4. spina pietro 20 dicembre 2011

    io sono stata in comune di villanuova sul clisi provincia di brescia e mi anno detto che del bonus bebe’ nn sanno niente. A chi mi devo rivolgere? aspetto una vostra risposta, grazie

  5. Patrizia D. 20 dicembre 2011

    Ciao a tutti voi,
    volevo precisare che il bonus bebè è di competenza regionale e quindi è una decisione della regione se rilasciarlo oppure no.
    Molti comuni hanno affisso il bando di concorso per la richiesta del bonus bebè, molti lo stanno pubblicizzando anche sul web; l’unico consiglio che posso darvi in questo caso è quello di rivolgervi all’ufficio dell’assistenza sociale del vostro comune, o all’ufficio protocollo e chiedere informazioni presso di loro
    Un grosso in bocca al lupo a tutti
    Patrizia

  6. awa 2 gennaio 2012

    il bonus bebe 2012 vole per le stranieri ou no grasie

  7. anna 3 gennaio 2012

    io ho partorito a luglio e abito a cava de’ tirreni volevo sapere se qui al mio comune posso chiederlo e come posso informarmi grazie ….

  8. marco 4 gennaio 2012

    la notizia sopra indicata riguardo il bonus bebè e falsa,l’articolo parla del bonus bebè concesso da tutte le regione italiane ma la verità e che solo la regione lazio che concede questo bonus, la regione lombardia non sa niente anche il comune di residenza non sa niente , vi chiedo per favore di accertare prima di mettere una notizia grazie .

    1. Patrizia D. 4 gennaio 2012

      La notizia non è falsa: l’articolo non dice che tutte le regioni italiane lo erogano, ma che “è previsto da tutte le regioni italiane” che poi decidono se erogarlo o meno, a differenza di qualche anno fa quando ero lo Stato ad elargirlo.
      Purtroppo non tutte le regioni hanno deciso di elargire il Bonus Bebè sottoforma di contributo, ma alcune regioni hanno deciso di istituire un prestito personale a condizioni agevolate a tutte le famiglie con nuovi nati, mentre altre regioni ancora diffondono il Bonus sottoforma di contributo in soldi.
      Quindi prima di dire che una notizia è falsa forse è bene leggere con attenzione quello che c’è scritto nell’articolo.
      Patrizia

  9. Sara 10 gennaio 2012

    Fino a qualche anno fa esisteva il bonus NAZIONALE, ad oggi non esiste più. Ci sono alcune Regioni che lo prevedono e altre no.
    Il Friuli Venezia Giulia lo eroga (si tratta di 600,00 euro per il primo figlio e di 810,00 euro per ogni figlio successivo al primo), va presentata domanda al proprio Comune di residenza entro 90 giorni dalla nascita. Nel caso, l’ISEE dev’essere inferiore a 30.000,00.
    In più, sempre in FVG, esiste la Carta Famiglia che dà diritto ad alcuni benefici che vengono finanziati ogni anno (per il 2011 c’era un bonus sul consumo di energia elettrica – per il 2012 ancora non si sa).

    Mi sembra di aver letto che in Piemonte danno dei voucher per complessivi Euro 250,00 da spendere in farmacie e in prodotti per la prima infanzia.

    Quindi consiglierei di rivolgersi al proprio Comune di residenza (Servizi Sociali) e comunque di visitare i siti istituzionali della propria regione (di solito nella sezione POLITICHE PER LA FAMIGLIA).

  10. Christina 12 gennaio 2012

    Comune di Ladispoli. Ho fatto qualche giorno fa la domanda.Adesso aspetto i soldi . € 450,00

  11. Patrizia D. 12 gennaio 2012

    In bocca al lupo a Cristina e a tutti coloro che sono riusciti, nella propria regione a fare la domanda per il Bonus Bebè…e naturalmente auguri a tutti voi per la nuova nascita che avete avuto in famiglia.
    Patrizia

  12. marcel 13 gennaio 2012

    domanda: ma x il 2012 ci sara il bonus bebe o no? chi po rispondere con certezza ? grazie

  13. mary 13 gennaio 2012

    anch’io volevo sapere se per il 2012 è previsto un bonus bebe, visto che a luglio darò alla luce ilmio terzo figlio.
    Grazie

  14. Annabel 13 gennaio 2012

    La Liguria non prevede nessun bonus bebè…ad Aprile nascerà il mio secondo ma mi hanno risposto che non hanno soldi per stanziarlo. E’ Invece previsto in Lazio, veneto e Emilia Romagna, forse anche qualche altra regione ma le uniche di cui avevano notizie in comune sono queste tre.

  15. anna 14 gennaio 2012

    non solo, ma gli stranieri sono più agevolati in tante altre cose….. vedi il numero di figli……

  16. Alessandra 22 gennaio 2012

    Ciao a tutti!Io abito a Pomezia, in prov di Roma, e ho presentato la domanda subito dopo natale e non ho avuto nessun problema a reperire la domanda…Se avete problemi andate al Vs patronato (CAF) anche perchè c’è tempo fino al 31 gennaio :roll: :roll:

  17. silvio 27 gennaio 2012

    devi andare di corsa ad un patronato

  18. ugo 30 gennaio 2012

    è chiaro che la notizia che nel titolo riporta “anche nel 2012 le regioni elargiranno il bonus bebè” è falsa cara Patrizia. ti dirò di più io sono padre di tre gemelli e non ho NESSUN contributo anche se il mio caso è particolare.
    diciamocelo l’Italia sotto questo aspetto è veramente un DISASTRO

  19. Patrizia D. 30 gennaio 2012

    Caro Ugo, nel titolo del mio articolo non c’è affatto scritto quello che dici ma
    “Bonus Bebè 2012: un sostegno alle famiglie con nuove nascite”, nel sottotitolo riporto che anche quest’anno le regioni elargiranno ecc…. mai scritto TUTTE le regioni, essendo prima un Bonus statale era elargito a tutte le famiglie con nuove nascite, mentre ora è a discrezione della regione di appartenenza; nella mia regione viene elargito ed è pari a 500 euro.
    Che l’Italia è un disastro sono d’accordo con te, ma che scrivo notizie false se permetti non è vero!!!
    Patrizia

  20. said 30 gennaio 2012

    bona sera
    mio terzo banbino nato settembre del 2010 posso chidere il bonus per il terzo banbino grazie