Venerdì 31 Ottobre 2014 , Ore 22:01
 
 

Affitti, tra cedolare secca e sfratti ecco le novità

Ecco cosa cambia per la cedolare secca sugli affitti e le locazioni in genere con la conversione in legge del decreto che ha cancellato l'Imu prima casa

Ridotta l’aliquota della cedolare secca sugli affitti e rifinanziato il Fondo affitti per gli inquilini morosi nella legge di conversione del decreto  n. 102/2013, quello che ha cancellato l’Imu prima casa.

Tante le novità sulla casa previste dal recente decreto legge n. 102 del 2013 che oltra ad aver definitivamente cancellato l’Imu prima casa e introdotto altri casi di esenzione dal pagamento dell’imposta municipale sugli immobili introdotta dal decreto salva Italia .

Decreto Imu e affitti: le novità

In sede di conversione in legge, tale decreto ha introdotto importanti novità anche in tema di locazione.

Cedolare secca 2013: imposta sostitutiva al 15%

Si parte dalla cedolare secca sugli affitti, quel regime di tassazione di favore per i canoni di locazione. La novità interessa per lo più i contratti di locazione a canone concordato, ossia quelli in cui il  prezzo del canone è  più basso di quelli di mercato, calcolato nella fascia compresa tra i minimi e i massimi individuati rispetto ai contratti  liberi con differenze di durata ( il contratto di locazione a c anone concordato utilizza la formula 3+2). Dal 2013 l’aliquota dell’imposta sostitutiva per il regime della cedolare secca da applicare ai canoni di locazione concordati viene ridotta al 15%.

Fondo affitti per gli inquilini morosi

L’latra novità in tema di affitti e locazioni prevista dalla legge di conversione del decreto n. 102 del 2013 è il rifinanziamento del Fondo affitti, con altri 50 milioni di euro per gli anni 2014 e 2015. Il Fondo in questione sarà destinato agli inquilini morosi incolpevoli e sarà pari a 40 milioni di euro per il prossimi due anni, mentre il fondo per gli affitti arriva a 100 mln nel biennio. I prefetti potranno intervenire, rispetto alle sentenze di sfratto emesse dalla magistratura, adottando misure di ‘graduazione’ dell’esecuzione.

 

Potrebbe interessarti anche:

Cedolare secca 2013, ecco cosa cambia per gli affitti concordati

Cedolare secca, light se l’affitto è concordato

 

0 Commenti
 

Commenti