Fondiaria Sai: aumento capitale al via il 16 luglio

La Consob autorizza la pubblicazione del prospetto informativo. Riprende quota la fusione Unipol Fonsai

La Consob ha dato il suo via libera alla pubblicazione del prospetto informativo relativo all’offerta in opzione di azioni ordinarie di risparmio Fondiaria Sai. L’aumento di capitale di Fondiaria Sai, bloccato lo scorso venerdì, partirà ora il prossimo lunedì 16 luglio. Ieri il Tar aveva rigettato il ricorso Sator Palladio. Il via libera all’aumento di capitale rilancia la possibilità dell’ipotesi fusione Unipol Fonsai. 

 

Ecco il testo del comunicato stampa di Fonsai

In data odierna Consob ha autorizzato la pubblicazione del Prospetto Informativo relativo all’offerta in opzione di azioni ordinarie e di azioni di risparmio di categoria B agli aventi diritto rispettivamente titolari di azioni ordinarie e di azioni di risparmio di Categoria A e all’ammissione alle negoziazioni sul Mercato Telematico Azionario organizzato e gestito da Borsa Italiana S.p.A. delle azioni ordinarie e di risparmio di Categoria B di nuova emissione (l’“Offerta”).

Il calendario dell’Offerta prevede che i diritti di opzione, validi per sottoscrivere le azioni, siano negoziabili in Borsa dal 16 luglio 2012 al 25 luglio 2012 compresi e che siano esercitati, a pena di decadenza, a partire dal 16 luglio 2012 fino al 1° agosto 2012 compresi (il “Periodo di Offerta”). I risultati dell’Offerta verranno comunicati entro 5 giorni dal termine del Periodo di Offerta, mediante apposito comunicato.

Entro il mese successivo alla conclusione del Periodo di Offerta, i diritti di opzione non esercitati nel Periodo di Offerta saranno offerti in Borsa per almeno cinque giorni di mercato aperto ai sensi dell’art. 2441, terzo comma, cod. civ.

Si ricorda che, come indicato nel comunicato stampa del 5 luglio u.s., l’avvio dell’aumento di capitale è subordinato alla costituzione del consorzio di garanzia entro la mattinata di domani. La costituzione di detto consorzio e l’elenco dei relativi partecipanti sarà reso noto tramite apposito comunicato stampa.

È inoltre previsto che Unipol si impegni irrevocabilmente nei confronti della Società a sottoscrivere integralmente le azioni di risparmio di categoria B eventualmente rimaste inoptate all’esito dell’offerta in Borsa, per un controvalore massimo pari a circa Euro 182 milioni. L’assunzione di tale impegno verrà formalizzata contestualmente agli altri impegni di garanzia e sarà resa nota con il medesimo comunicato stampa relativo alla costituzione del consorzio di garanzia.

Unipol ha rappresentato che il proprio impegno di sottoscrizione avverrà attraverso l’utilizzo di risorse finanziarie già disponibili.

Si ricorda che Premafin Finanziaria S.p.A. e Finadin S.p.A. hanno assunto l’impegno a sottoscrivere integralmente la quota di propria spettanza dell’aumento di capitale della Società, subordinatamente all’avvenuta sottoscrizione dell’aumento di capitale di Premafin Finanziaria S.p.A. deliberato in esecuzione dell’accordo sottoscritto tra quest’ultima e Unipol Gruppo Finanziaria S.p.A. in data 29 gennaio 2012 e alla puntuale esecuzione da parte delle banche incaricate delle istruzioni irrevocabili di pagamento ricevute.

 

Condizioni aumento di capitale Fonsai 

Restano ferme le condizioni finali dell’aumento di capitale deliberate dal Consiglio di Amministrazione di Fondiaria-SAI nella riunione del 5 luglio 2012, che – si ricorda – in esecuzione della delibera dall’Assemblea straordinaria del 27 giugno 2012, aveva deliberato di aumentare il capitale sociale a pagamento e in via scindibile per massimi Euro 1.098.691.357,68 (comprensivi di sovrapprezzo) mediante emissione di:

- massime n. 916.895.448 azioni ordinarie, prive di valore nominale espresso, aventi le stesse caratteristiche di quelle in circolazione e godimento regolare, da offrire in opzione ai soci titolari di azioni ordinarie della Società al prezzo di Euro 1 per azione, di cui Euro 0,435 a titolo di sovrapprezzo, nel rapporto di n. 252 azioni di nuova emissione ogni n. 1 azione ordinaria posseduta, per un controvalore massimo pari ad Euro 916.895.448. Il prezzo di emissione comportava uno sconto di circa il 24,7% sul prezzo teorico ex diritto (c.d. Theoretical Ex Right Price – TERP) delle azioni ordinarie, calcolato sulla base del prezzo di chiusura di Borsa del 5 luglio 2012.

- massime n. 321.762.672 azioni di risparmio di Categoria B, prive di valore nominale espresso, aventi godimento regolare, da offrire in opzione ai soci titolari di azioni di risparmio di Categoria A della Società al prezzo di Euro 0,565 per azione, da imputare interamente a capitale, nel rapporto di n. 252 azioni di nuova emissione ogni n. 1 azione di risparmio posseduta, per un controvalore assimo pari ad Euro 181.795.909.68. Il prezzo di emissione comportava uno sconto di circa il 24,9% sul prezzo teorico ex diritto (c.d. Theoretical Ex Right Price – TERP) delle azioni di risparmio di Categoria A, calcolato sulla base del prezzo di chiusura di Borsa del 5 luglio 2012.

 

8 Commenti
 
 

8 Commenti

Per inviare un commento devi fare il login.

  • # 1

  • # 3