Fiat non teme la scomparsa dell’Euro

Fiat Chrylser ha la maggior parte degli utili e dei ricavi fuori dall'area Euro

NOTIZIE SU:  FCA

Il numero uno della Fiat Sergio Marchionne ha affermato che la fine dell’Euro è uno scenario da prendere in considerazione, insieme a tante altre ipotesi. La presa di posizione di Marchionne, che conferma come da tempo importanti aziende si stiano preparando anche a questo scenario, è avvenuta durante un intervento Consiglio per le Relazioni Italia-Usa. Marchionne, rispondendo alle domande dei giornalisti, ha affermato che il tratto principale di questa crisi è che nessuno riusce a comprendere con esattezza quali possano essere gli scenari del futuro. E anche questa presa di posizione non fa altro che confermare quanto alcuni analisti coraggiosi affermano a proposito della crisi economica attuale che non può essere confrontata con altre situazioni del passato

Riferendosi poi a Fiat, Marchionne ha sottolineato, che il Lingotto non teme la scomparsa dell’Euro in quanto già da tempo Fiat Chrylser consegue la maggior parte degli utili e dei ricavi fuori dalla zona Euro. Riferendosi poi al crollo del mercato auto in Europa e in particolare in Italia, il numero uno del Lingotto ha affermato che in America c’è un mercato in ripresa mentre in Europa c’è un mercato che va in direzione opposta al trend Usa. “Sono 5 anni di seguito che il mercato auto sta scendendo e questo non ha nulla a che fare con il lancio di nuovi modelli” ha chiarito l’ad del Lingotto. 

Discuti di Fiat SpA con i trader

 

1 Commento
 

1 Commento

Per inviare un commento devi fare il login.