Facebook crolla a Wall Street: la quotazione si rivela una bolla

Gli investitori Usa puniscono l'eccessiva valutazione di Facebook: un'oculata operazione di marketing senza forti fondamenti

NOTIZIE SU:  Titoli azionari USA

Facebook è tornata con i piedi per terra. A Wall Street infatti il titolo FB sta cedendo il 12,35%, ossia 4,72 dollari. Il prezzo delle azioni Facebook quindi è sceso al di sotto del prezzo dell’Ipo (Oggi Facebook sbarca a Wall Street, ma non sono solo rose).

La pioggia di vendite che si sta abbattendo sul titolo Facebook sta coinvolgendo anche altri titoli dello stesso comparto come LinkedIn che cede circa il 2,5%. Dopo la sbornia della scorsa settimana, Facebook sta facendo vedere tutti i suoi limiti. Il mercato in particolare, sembra ritenere la valutazione del social network eccessiva e completamente sganciata dalla realtà. Il prezzo di collocamento (pari a 38 dollari) per un totale di 104 mld di dollari era pari a 107 volte gli utili mesi a segno da Facebook negli ultimi 12 mesi. Per avere le dimensioni di questa bolla Facebook basterebbe tenere in considerazione che Google ha una valutazione di mercato pari ad appena 2 volte quella di Facebook, eppure il fatturato del motore di ricerca sono pari a 37,9 mld di dollari contro i 3,71 mld di dollari di FB. 

 

3 Commenti
 
 

3 Commenti

Per inviare un commento devi fare il login.