Apertura Borsa Milano: Mps prova il recupero, Fiat in rosso

Piazza Affari zavorrata dalle negative indicazioni provenienti dal Giappone e dall'attesa per il discorso di Bernanke

NOTIZIE SU:  Borsa Milano
PER APPROFONDIRE: Apertura Borsa Milano

Apertura sulla parità per la maggior parte delle piazze europee compresa la Borsa di Milano. A Piazza Affari infatti l’indice Ftse Mib dopo aver avviato gli scambi in positivo, ha immediatamente annullato i guadagni iniziali e si è portato su un modesto +0,05%. L’impressione è che Piazza Affari, come tutte le altre borse europee, preferisca mantenersi cauta in vista dell’intervento del numero uno della Fed Ben Bernanke, al summit dei banchieri centrali che aprirà oggi i battenti in Usa. Sull’importanza dell’appuntamento gli analisti sembrano essere divisi tra chi ritiene che Bernanke possa fornire alcune indicazioni sulle prossime mosse dalla Fed, e in particolare sull’adozione di misure di stimolo monetario, e chi invece ritiene che le parole del numero uno della banca centrale Usa saranno pura circostanza. Per la cronaca il discorso di Bernanke inizierà alle 16 italiane.

A incidere sull’avvio stentato di Piazza Affari è anche il dato di chiusura della Borsa di Tokyo, a sua volta influenzato dal pesante dato sulla produzione industriale giapponese (L’economia giapponese frena e Tokyo va in rosso). 

Tornano all’Ftse Mib tra i titoli più interessanti c’è da segnalare Monte dei Paschi che dopo le pesanti perdite degli ultimi due giorni sta oggi provando il riscatto, mettendo a segno una progressione di poco inferiore ai 2 punti. Segno verde anche per Finmeccanica e Saipem mentre Finmeccanica e Fiat continuano il loro momento di incertezza con rossi attorno al punto percentuale. In negativo anche Buzzi Unicem che questa mattina ha incassato il downgrade di Exane (Buzzi Unicem: Exane abbassa il Rating a Underperform, target price inalterato). 

 

1 Commento

1 Commento

Per inviare un commento devi fare il login.