Gli italiani rivogliono la lira. Un partito anti-euro varrebbe il 24%

L'ultimo sondaggio di Scenarieconomici.it rivela che la maggioranza degli italiani sarebbe favorevole al ritorno alla lira. Un partito anti-euro oggi varrebbe il 24%.

Giuseppe Timpone

Crisi Euro, maggioranza italiani per ritorno alla liraGli italiani sono sempre più euro-scettici e sempre meno amanti della moneta unica. Lo dimostra anche l’ultimo sondaggio realizzato tra il 14 e il 18 dicembre da Scenarieconomici.it, il quale alla domanda se si è favorevoli al ritorno alla lira e alle competenze della Banca d’Italia, il 49% ha risposto favorevole e il 44% contrario. I primi sono saliti dell’1% dall’ultima rilevazione condotta nel mese di ottobre, mentre i secondi sono scesi dell’1%. 

Ma il dato che più sorprende è la polarizzazione dell’elettorato. Ad esprimersi in favore di un ritorno alla lira è il 77% di chi vota il centro-destra, il 73% degli elettori del Movimento 5 Stelle e soltanto il 6% degli elettori del centro-sinistra.

A livello territoriale, i sì alla lira sono maggioranza al Nord (53% contro il 41%) e al Centro-Sud (48% contro il 44%), ma minoranza nelle regioni rosse, quelle tradizionalmente governate dalla sinistra (43% contro 50%). 

Interessante, poi, notare come gli anti-euro siano maggioranza un pò tra tutte le tipologie di occupazione, con l’eccezione di dipendenti pubblici e pensionati, con punta massima del 70% tra gli operai e minima del 38% tra il pubblico impiego.

Altro allarme per i fautori della moneta unica è quel 24% che ha risposto di votare senza dubbio un eventuale partito anti-euro, mentre il 32% prenderebbe almeno in considerazione di farlo. Contrario a prescindere il 44%. La percentuale è stranamente simile a quella ottenuta dal partito di Beppe Grillo alle elezioni politiche di un anno fa, a conferma che l’M5S potrebbe avere intercettato più di altri la base di elettori anti-euro.

I dati non lascerebbero spazio a dubbi. L’euro diventa sempre più impopolare, a torto o a ragione, mentre cresce lo spazio politico potenziale per formazioni chiaramente euro-scettiche, relegate ai margini del dibattito nazionale fino a soli pochi mesi fa. Numeri molto interessanti, visto che le elezioni europee si terranno solo tra poco più di quatto mesi e mezzo.

 

 

4 COMMENTI
4 COMMENTI
  1. Andrea Terrazzini 9 gennaio 2014

    sondaggio errato….gli italiani non vogliono tornare alla lira….gli italiani vogliono tornare alla lira del 2001 ed al 2001….
    provate a domandare agli italiani se vorrebbero tornare alla lira anche se questo comporterebbe una nuova perdita del potere di acquisto

Commenta l'articolo

*

SULLO STESSO TEMA
DAL RESTO DEL SITO