Gli italiani rivogliono la lira. Un partito anti-euro varrebbe il 24%

L'ultimo sondaggio di Scenarieconomici.it rivela che la maggioranza degli italiani sarebbe favorevole al ritorno alla lira. Un partito anti-euro oggi varrebbe il 24%.

Giuseppe Timpone

Crisi Euro, maggioranza italiani per ritorno alla liraGli italiani sono sempre più euro-scettici e sempre meno amanti della moneta unica. Lo dimostra anche l’ultimo sondaggio realizzato tra il 14 e il 18 dicembre da Scenarieconomici.it, il quale alla domanda se si è favorevoli al ritorno alla lira e alle competenze della Banca d’Italia, il 49% ha risposto favorevole e il 44% contrario. I primi sono saliti dell’1% dall’ultima rilevazione condotta nel mese di ottobre, mentre i secondi sono scesi dell’1%. 

Ma il dato che più sorprende è la polarizzazione dell’elettorato. Ad esprimersi in favore di un ritorno alla lira è il 77% di chi vota il centro-destra, il 73% degli elettori del Movimento 5 Stelle e soltanto il 6% degli elettori del centro-sinistra.

A livello territoriale, i sì alla lira sono maggioranza al Nord (53% contro il 41%) e al Centro-Sud (48% contro il 44%), ma minoranza nelle regioni rosse, quelle tradizionalmente governate dalla sinistra (43% contro 50%). 

Interessante, poi, notare come gli anti-euro siano maggioranza un pò tra tutte le tipologie di occupazione, con l’eccezione di dipendenti pubblici e pensionati, con punta massima del 70% tra gli operai e minima del 38% tra il pubblico impiego.

Altro allarme per i fautori della moneta unica è quel 24% che ha risposto di votare senza dubbio un eventuale partito anti-euro, mentre il 32% prenderebbe almeno in considerazione di farlo. Contrario a prescindere il 44%. La percentuale è stranamente simile a quella ottenuta dal partito di Beppe Grillo alle elezioni politiche di un anno fa, a conferma che l’M5S potrebbe avere intercettato più di altri la base di elettori anti-euro.

I dati non lascerebbero spazio a dubbi. L’euro diventa sempre più impopolare, a torto o a ragione, mentre cresce lo spazio politico potenziale per formazioni chiaramente euro-scettiche, relegate ai margini del dibattito nazionale fino a soli pochi mesi fa. Numeri molto interessanti, visto che le elezioni europee si terranno solo tra poco più di quatto mesi e mezzo.

 

 

4 COMMENTI
4 COMMENTI
  1. Andrea Terrazzini 9 gennaio 2014

    sondaggio errato….gli italiani non vogliono tornare alla lira….gli italiani vogliono tornare alla lira del 2001 ed al 2001….
    provate a domandare agli italiani se vorrebbero tornare alla lira anche se questo comporterebbe una nuova perdita del potere di acquisto

Commenta l'articolo

SULLO STESSO TEMA
DAL RESTO DEL SITO

Send this to friend