Sciopero generale 9 dicembre 2013: l'Italia si ferma? Ecco di cosa si tratta

Grande mobilitazione online per la protesta in programma dal 9 dicembre 2013. Obiettivo: bloccare l'Italia.

Alessandra De Angelis

rivoluzione in Italia

E’ stata lanciata su Facebook l’iniziativa di un maxi sciopero generale per paralizzare l’Italia il prossimo 9 dicembre 2013. La proposta parte da diverse organizzazioni, tra le quali il Movimento Forconi, il Movimento autonomo autotrasportatori e il Co.Spa. Obiettivo: bloccare tutti i valichi di frontiera, porti, aeroporti, pompe di benzina, raffinerie, panifici, rivendite di bombole, strade e autostrade; lasciare passare solo le ambulanze per non creare disagio negli ospedali. Una protesta contro la classe politica: si chiede a tutta l’Italia “che produce” di fermarsi a partire dal 9 dicembre e per almeno tre settimane. Ma sono invitati a scendere in piazza anche disoccupati, precari, studenti e tutti coloro che vogliono dire basta alla distruzione del Paese. Nel manifesto si legge: “ci hanno accompagnati alla fame, hanno distrutto l’identità di un paese, hanno annientato il futuro di intere generazioni. Per questo ribellarsi contro tali ingiustizie è un dovere di tutti noi!” poi sotto la citazione di Pertini“Quando un governo non fa ciò che dice il popolo, va cacciato anche con mazze e pietre” (diceva Sandro Pertini…).   LEGGI ANCHE – Sciopero Tir 9 – 13 dicembre 2013: tutti i dettagli. Trasporti nel caos?

Rivoluzione popolare 9 dicembre 2013: commenti e adesioni

Online molti commenti e anche parecchie perplessità: c’è chi è convinto che si tratterà dell’ennesima protesta morta sul nascere. In molti lamentano la mancanza di un’organizzazione capillare, con informazioni precise su luoghi e orari. Si lamenta anche la mancanza di un programma ben delineato: ok il blocco ma per quali fini? Cosa si vuole ottenere concretamente? Ma sono tante anche le adesioni allo sciopero ad oltranza (ribattezzato anche “la marcia della dignità”): i gruppi più attivi si registrano in Sardegna anche se ovviamente il blocco delle strade nell’isola deve tener conto della situazione di emergenza post alluvione posto che quella resta la priorità. Su Facebook è un vero tam tam ma si ribadisce nelle pagine e nei gruppi che dal 9 dicembre la partecipazione è nelle strade: non è ammessa indignazione virtuale. [IOGALLERY ID=346]

45 COMMENTI
45 COMMENTI
  1. Giulia Urso 26 novembre 2013

    Mi sta benissimo un maxi sciopero generale che durerà un giorno. E poi? pensate sia sufficiente un solo giorno???

  2. Monica Rubello 26 novembre 2013

    dal 9 dicembre e per almeno tre settimane

  3. Angelo Trezzi 26 novembre 2013

    andate su facebbok ed informatevi, non sarà sciopero di un giorno, ma blocco ad oltranza e si stanno organizzando per portarlo avanti fino alla caduta del governo

  4. Angelo Trezzi 26 novembre 2013

    https://www.facebook.com/groups/229703277197592/ questo è il gruppo di Torino e provincia

  5. Davide Mammarella 26 novembre 2013

    “Una protesta contro la classe politica: si chiede a tutta l’Italia “che produce” di fermarsi a partire dal 9 dicembre e per almeno tre settimane.”

  6. Giovanni Riccobbono 26 novembre 2013

    nn si farà niente l ennesima cazzata

  7. Annalisa Rinaldi 26 novembre 2013

    ok scioperare ma x 3 settimane?????e uno come campa?

  8. Davide Collari 26 novembre 2013

    Ma cosa pensi di continuare a pagare le tasse per mantenere i politici? tre settimane sono anche poche io farei da un mese in avanti e non pagherei più niente.

  9. Paola Guidi 27 novembre 2013

    fino a dopo capodanno….

  10. Alessia Bendinelli 27 novembre 2013

    Ma per gli impiegati di discount e supermercati?

  11. Sabrina Castagna 27 novembre 2013

    cercate almeno di nn bloccare il traffico a chi si sbatte 80 km al giorno per andare a lavorare….GRAZIE…se trovo le strade bloccate e nn mi fate passare…CAZZI VOSTRI…VI PIGLIO SOTTO

  12. Veronica Savic 27 novembre 2013

    è grazie a gente come te che l’italia va male

  13. Costanza Rossetti 27 novembre 2013

    Certo che un solo giorno non sarà sufficiente, infatti si proseguirà AD OLTRANZA.

  14. Costanza Rossetti 27 novembre 2013

    Sabrina Castagna, se vieni incriminata per omicidio colposo non ci potrai più andare al lavoro.

  15. Simone Lombardini 27 novembre 2013

    non hai proprio capito nulla allora…vedi perchè le cose non migliorano? perchè te ne sbatti !!!

  16. Antonella Ercolani 27 novembre 2013

    L’organizzazione c’e’ sulla pagina dell’evento ci sono i link a tutti i gruppi comune per comune

  17. Daniele Lecce 28 novembre 2013

    ESATTAMENTE !!!

  18. Manolo Contessa 29 novembre 2013

    sabrina è proprio grazie a gente come te che l’Italia andrà sempre peggio! bisogna essere tutti uniti e fino a che gente come te penserà solo ai cazzi suoi allora non cambierà mai nulla!

  19. Gaetano Brigadeci 29 novembre 2013

    Sabrina Castagna…ti preoccupi di cosa? sei un’EGOISTA, PREPOTENTE E VOLGARE. I Cazzi ” al limite” li prendi tu dove ti pare!!! tu hai il tuo fottuto lavoro “magari Pubblico” e non ti frega un cazzo di quelli che, loro malgrado non hanno più lavoro… ma, differentemente da te, hanno ancora la dignità di mettersi in discussione e di rischiare che qualche STRONZA li “PIGLIA SOTTO”… Ti AUGURO solo che nessuno PRENDA SOTTO TE…perché allora si saranno CAZZI TUOI “TUTTI TUOI”!!!

  20. Angelo Castro 29 novembre 2013

    Il popolo italiano fa troppa pena, non sa neanche protestare

  21. Angelo Castro 29 novembre 2013

    bella sbattili tutti sotto gli delinquenti, non si protesta così

  22. Valentina Villa 30 novembre 2013

    vorrei solo ricordare alle persone che se la prendono con Sabrina perchè non vuole scioperare che los ciopero è un DIRITTO del lavoratore e non un DOVERE. Detto questo, ci sono persone che non possono permettersi di scioperare per un giorno (visto che comunque non è prevista la retribuzione), figuriamoci per tre settimane! In ogni caso, che una persona decida o meno di scioperare, non deve essere obbligata allo sciopero!!

  23. Gaetano Brigadeci 30 novembre 2013

    Appunto è un diritto…ma non è un diritto di Sabrina minacciare chi intende scioperare…ti pare??

  24. Valentina Villa 30 novembre 2013

    sono pienamente d’accordo.. ho letto tutti i commenti e mi permetto di dire però che anche se si probabilmente non ha usato proprio le parole corrette, intendeva esprimere la sua preoccupazione per chi come lei deve raggiungere il posto di lavoro e potrebbe trovare le strade bloccate o persone he cercano di impedirglielo

  25. Graziella Alberto Forsetti 2 dicembre 2013

    Sabrina, comprendo il malessere di essere bloccata, non comprendo il modo in cui ti porgi ad altri che nello sciopero vedono uno spiraglio, seppur minimo ma sempre uno spiraglio…e lo sciopero è un diritto….!

  26. Angela Fasano 2 dicembre 2013

    VERGOGNATI

  27. Angela Fasano 2 dicembre 2013

    SABRINA.VERGOGNATI. MALEDUCATA E IGNORANTE.

  28. Simone Borri 3 dicembre 2013

    vorrei solo ricordare che mio nonno in fabbrica si è preso botte per ottenere le 8 ore lavorative, mutua, ferie pagate, anche per gente come te. E all’epoca non era uno scherzo fare sciopero, si rischiava la pelle, ed erano Padri e madri anche loro, solo che avevano un po’ piu’ di spirito di quelli di oggi.
    Che generazione senza palle che siamo.

  29. Simone Borri 3 dicembre 2013

    naturalmente il messaggio era per la Sabrina

  30. Pino E Buongiorno 3 dicembre 2013

    PURTROPPO LE ISTIUZIONI NON HANNO MAI VOLUTO ASCOLTARE IL POPOLO TROPPO PRESI DA QUESTA EUROPA BANCARIA.ERA LOGICO CHE SI SAREBBE ARRIVATO A UN PUNTO DI ROTTURA IL POPOLO E’ ORAMAI STANCO.E SOLO L’INIZIO, CI HANNO TOLTO LA DIGNITA’.BASTA

  31. Pino E Buongiorno 3 dicembre 2013

    giusto davide

  32. GoogleUser21 4 dicembre 2013

    ….complimenti a te Gaetano per la tua EDUCAZIONE !!!!!!

  33. GoogleUser21 4 dicembre 2013

    …e comunque è tutta una pagliacciata, oltretutto è “organizzato” da gente come Forza Nuova, Casapound e fascistelli del cazzo vari….no tanto perchè lo sappiate!!!!

  34. Giulio .CESARE 4 dicembre 2013

    mi sembra giusto, o fascisti o non fascisti è meglio di niente, spero ci sia una strage

  35. big_boom 4 dicembre 2013

    il governo dira’ che lo sciopero ha causato un danno del 0.3% del pil e deve aumentare le accise per compensare 😉

  36. Leonardo Giordano 4 dicembre 2013

    Se siamo tutti compatti riusciremo a farci sentire.

  37. Angelo Biondo 4 dicembre 2013

    siamo in una finta democrazia ci fanno votare ma decidono loro che sono in troppi allora era meglio una volta che era solo uno che comandava

  38. Dani dady 6 dicembre 2013

    ah si? e quando hai parlato con roberto fiore tu? non perchè sai è apolitica e senza alcuna bandiera quindi voi comunistelli delinquenti notav nocaz no global,verrete tenuti altrettanto lontani, NO BANDIERE IN QUESTO SCIOPERO,CAPITO?NO BANDIERE A PARTE LA TRICOLORE.e tu,invece,invece di inventarti cazzate cerca di fare qualcosa per questo paese,ignorante comunistello.

  39. Dani dady 6 dicembre 2013

    notare bene: i comunisti,in quanto sono stati invitati da tutte le organizzazioni,a non esporre bandiere di partiti, cercano di far credere che questo sciopero sia per mano della destra,che si aderisce,in veste di cittadini,come viene richiesto a tutti. in quanto non sono ammesse sassaiole contro vetrate,auto e bidoni in fiamme,e rompere le palle alle forze dell’ordine, per i comunisti non è una manifestazione. ecco perchè,continuano a infangare questa iniziativa.

  40. Dani dady 6 dicembre 2013

    vergognati.pagherei il tuo menefreghismo. e poi piglia sotto un tir,perchè le strade le bloccano quelli. tranquilla che a breve anche tu piglierai qualcosa da qualche parte.

  41. Stefano Minoli 9 dicembre 2013

    Grande Sabrina io sto con te… Adesso la gente che ha lavoro deve smettere di produrre per solidarietà, per poi mogliorare la situazione di questo paese… Giusto bloccare un intero paese per giorni… Settimane… Mesi…. Migliorerà l’economia e voi, disoccupati, grazie al vostro sciopero, all’improvviso troverete lavoro. Io sono imprenditore e do lavoro a italiani. Domani devo viaggiare 300km per lavoro perché ho delle tempistiche di produzione ben precise. Quindi voi mi bloccate la strada, io non arrivo dove devo arrivare, la produzione salta, e di conseguenza non solo perdo tanti soldi miei, ma il lavoro che fornisco non c’è più. Quindi, egoisti siete voi, non noi. Idioti.

  42. Lucrezia Peste 10 dicembre 2013

    allora annega nei tuoi soldi capra ignorante. non hai capito proprio un cazzo della situazione in cui si trova l’italia. IDIOTA PATENTATO.

  43. Lucrezia Peste 10 dicembre 2013

    allora ho capito che ci sono varie situazioni e non tutti possono aderire allo sciopero per motivi vari. Consiglio allora a chi non può proprio scioperare, di RALLENTARE la produzione. Prendete le cose con calma adesso… proprio come fanno i politici. Fate 1 sola cosa delle 10 che potreste fare a lavoro. Sempre se vi è possibile. Dobbiamo riprendere in mano questo paese, e per farlo dobbiamo fermarci. NON SIAMO PECORE… VI PREGO!

  44. Franco Frigerio 12 dicembre 2013

    MA QUANDO C’ERA BERLUSCONI, 1 ANNO FA, GLI ANDAVA TUTTO BENE?
    NON SI RICORDANO I FORCONI CHE L’HANNO ANCHE VOTATO!
    OCIO RAGAZZI CHE I FORCONI HANNO IL TATUAGGIO SUL BRACCIO DESTRO DI BENITO MUSSOLINI, OCIO!!
    CIAO E UNA BUONA NOTTE
    FRANCO

Commenta l'articolo



SULLO STESSO TEMA
DAL RESTO DEL SITO